Manuela Di Vietri

“Notre Dame de Paris” sbarca in Sicilia, con tappe a Messina e Palermo

Scatta il conto alla rovescia per le ultime date in Sicilia di ‘Notre Dame de Paris’

Gli appuntamenti di Messina (dal 28 al 30 giugno) e Palermo (dal 4 all’8 luglio) saranno le ultime occasioni per assistere in Sicilia allo spettacolo che ha stregato milioni di persone e che, dopo la finale di settembre in scena all’Arena di Verona, si fermerà per un lungo periodo di pausa. Il musical prodotto da David Zard, dopo aver toccato le più importanti città italiane in occasione di un acclamato tour di ritorno, approda nuovamente nell’isola in due appuntamenti organizzati da Giuseppe Rapisarda Management: torna a Messina dopo ben 15 anni (lo spettacolo visitò la città nell’anno del suo debutto, il 2002), e sarà nuovamente a Palermo dopo i bagni di folla della scorsa estate.

‘Notre Dame de Paris’ è diventato un vero e proprio cult, grazie soprattutto all’amore che l’affezionatissimo pubblico gli tributa ogni sera, affollando le rappresentazioni in ogni città della penisola, con repliche a colpi di sold out. In 15 anni di programmazione, ha superato i 3.500.000 di spettatori in 1.207 repliche e sono state 46 le città visitate in Italia per un totale di 135 tappe. Da quando l’opera musicale firmata da Riccardo Cocciante ha ripreso le rappresentazioni a marzo dell’anno scorso ha fatto impennare le vendite dei biglietti a teatro, capitanando la classifica dei titoli nel 2016 e superando le presenze dei più grandi live della musica rock e pop.

“‘Notre Dame de Paris’ ha cambiato il modo di fare un certo tipo di spettacolo – dice Riccardo Cocciante – Il mio intento era quello di creare un’espressione popolare moderna, recuperare la nostra cultura europea e lo strumento della voce, inserendolo in un contesto moderno. Quest’opera non è una fotografia ma un’immagine in movimento che vive nel tempo e diventa ogni volta qualcosa di diverso, grazie alla forza attrattiva di una scrittura che ti porta dentro alla storia”.

AdnKronos