Redazione

Chi è Arianna Grande, l’idolo dei teenager

Ha solo 23 anni, ma in una manciata di stagioni è diventata l’idolo delle adolescenti di tutto il mondo, facendo il tutto esaurito ogni volta che si esibisce in tour

Ariana Grande, che ieri sera era sul palco della Manchester Arena quando un’esplosione ha causato 19 morti e oltre 60 feriti, è un’attrice, cantante e compositrice statunitense, nata a Boca Raton, Florida il 26 giugno 1993.
Diventata famosa grazie al ruolo di Cat Valentine nelle sit-com Nickelodeon Victorious e Sam & Cat, nel 2011 ha firmato un contratto con Republic Records, pubblicando nel dicembre 2011 il primo singolo ‘Put Your Hearts Up’, nonché primo singolo estratto dal suo album di debutto ‘Yours Truly’, pubblicato nel 2013 e finito subito al primo posto nella Billboard Hot 200, la classifica dei migliori singoli americani.

Il 2014 è l’anno della consacrazione internazionale: viene pubblicato ‘Problem’, singolo apripista del suo secondo album in studio, ‘My Everything’, pubblicato il 25 agosto 2014. L’album vende quasi 5 milioni di copie in tutto il mondo, diventando il più grande successo della cantante, grazie soprattutto ai numerosi singoli estratti come ‘Break Free’, ‘Bang Bang’, ‘Love Me Harder’, ‘One Last Time’, che hanno scalato le classifiche di numerosi paesi e diventati delle vere e proprie hit mondiali.

Il concerto di ieri sera fa parte del un tour mondiale ‘The Dangerous Woman Tour’, con tappe in Europa e in America, che segue la pubblicazione del terzo album ‘Dangerous Woman’, del 2016. Tanti i fan giovanissimi di Ariana Grande, che il prossimo 15 giugno dovrebbe far tappa a Roma e poi a Torino il 17 giugno. Anche sui social la cantante vanta milioni di followers. Solo su Instagram se ne contano oltre 106 milioni. L’anno scorso la rivista ‘Time’ l’ha inserita tra le 100 persone più influenti del mondo. Dopo l’attentato la cantante ha scritto su Twitter di sentirsi “devastata”. “Dal profondo del mio cuore – ha scritto Ariana Grande sul proprio account – mi dispiace così tanto, non ho parole”.