Manuela Di Vietri

Dustin Hoffman, nuove accuse

Dustin Hoffman, nuove accuse

Nuova accusa di molestie per Dustin Hoffman. Come accaduto per Harvey Weinstein, James Toback, Kevin Spacey, anche per l’attore 80enne un’altra donna punta il dito contro di lui dopo Anna Graham Hunter

Si tratta di Wendy Riss Gatsiounis, sceneggiatrice e produttrice tv, che ha denunciato fatti accaduti a a New York nel 1991 si legge su ‘Variety’. Hoffman l’avrebbe molestata durante gli incontri per il possibile adattamento cinematografico della sua commedia teatrale ‘A darker purpose’. Al primo incontro era presente anche lo sceneggiatore di ‘Tootsie’, Murray Schisgal che le chiese se avesse un compagno. Poi, durante il secondo incontro, la star allora 50enne domandò alla 20enne Riss Gatsiounis se avesse mai avuto un incontro intimo con un uomo di oltre 40 anni: “Non lo dimenticherò mai. Fece un passo indietro, aprì le braccia e aggiunse ‘Sarebbe un nuovo e intero corpo da esplorare’. Lei tentò di parlare della sua commedia, afferma ancora, ma Hoffman le avrebbe chiesto di andare a fare shopping con lui in un vicino hotel con Schisgal che l’avrebbe esortata ad accettare. “Ero completamente sconvolta”, ha sottolineato la donna che decise di declinare con un secco no. A quel punto Hoffman avrebbe desistito e Schisgal le avrebbe detto ‘Guarda, non siamo veramente interessati al tuo lavoro’.
Nessun commento è arrivato dall’attore, mentre Schisgal ha detto a ‘Variety’: “Io e Dustin Hoffman avevamo così tanti incontri con scrittori e sceneggiatori. Non ho alcun ricordo di questo in particolare o di altri a seguire né delle cose descritte”.
‘A Darker Purpose’ è comunque arrivato sul grande schermo nel 1996 con il titolo ‘The Winner’.

Adnkronos