Manuela Di Vietri

Morgan: “La violenza di Asia Argento? Un po’ tardiva, le violenze sono un’altra cosa”

Morgan: “La violenza di Asia Argento? Un po’ tardiva, le violenze sono un’altra cosa”

Anche Morgan dice la sua intervistato dal giornalista Valentino Di Giacomo, scatenando un polverone di polemiche, soprattutto da parte di Asia Argento, con cui Morgan ha avuto una figlia, Anna Lou

Morgan spiega di aver saputo sempre tutto sul caso Weinstein perché l’attrice si era confidata con lui in passato: “Certo che me ne aveva parlato – spiega – Weinstein era un suo amico. Non so che dire, io sono completamente fuori da tutta questa questione, anche se trovo esagerato parlare di violenza. Le persone che vengono violentate hanno dei problemi seri con se stesse, hanno vergogna anche a parlare con la loro mamma”.

Morgan sottolinea poi che “le persone che subiscono violenze non ottengono guadagni da questo, come un posto di lavoro, hanno solo da perdere (…) Quella invece è una scelta, non bisogna confondere con la violenza che è abominevole ed è uno degli atti peggiori che un essere umano possa commettere. In questo caso non mi sembra di doverla mettere in questi termini”. In merito a cosa intende fare adesso, domanda posta dal giornalista, Morgan risponde: “Vorrei mantenere una certa eleganza, ma dico che non la denuncerò al tribunale dei minori dicendo che le porterò via la figlia perché una madre del genere non è tanto un buon modello”.

La replica di Asia Argento arriva con un tweet: “Marco Castoldi, padre di mia figlia, non paga il suo mantenimento dal 2010. Gli pignoreranno la casa. Non mi sembra una fonte attendibile” e aggiunge: “Non solo non paga gli alimenti alla figlia: la vede al massimo due volte l’anno. E’ un pessimo padre e un uomo alla deriva”. L’attrice replica infine al giornalista Di Giacomo, che si era reso disponibile a parlare con lei della vicenda. “Parlarne con te che ne hai già parlato con una persona completamente estranea ai fatti? – dice l’attrice – Me ne guardo bene. Articolo di m…”.