Redazione

La ricerca Doxa commissionata da Crodino risponde agli interrogativi sull’aperitivo degli italiani

Dove fanno l’aperitivo gli italiani? Quali personaggi tipici si incontrano nei bar italiani? La ricerca Doxa oggi risponde a questi interrogativi

La ricerca Doxa commissionata da Crodino non solo svela le abitudini del popolo dell’aperitivo, diffuse oggi lungo lo Stivale, ma anche la classifica dei 5 personaggi da bar più comuni. Si sa, l’aperitivo è un rito tutto italiano a cui, da Nord a Sud, non si rinuncia mai. Tra gli amanti dell’aperitivo fuori casa (88%), in particolare, il 46% lo fa almeno una volta alla settimana e il 76% si dà appuntamento al bar con gli amici.

Ma quali sono le abitudini di consumo e i personaggi tipici presenti nei bar della nuova generazione?

A svelarlo è la ricerca Doxa commissionata da Crodino, l’aperitivo analcolico per eccellenza, in occasione del lancio della nuova campagna di comunicazione del brand che, al “biondo che non impegna” Owen Wilson, affianca come protagonisti i tipici personaggi da bar. Dall’indagine emerge un quadro interessante dell’universo del bar in Italia, svelando pensieri e abitudini del Bel Paese durante l’aperitivo, il momento di relax e socializzazione per antonomasia.

Al Nord e Centro Italia vince il tradizionale bar sotto casa (rispettivamente 34% e 41%), mentre al Sud e Isole il locale alla moda (39%). Sembra essere quindi scomparso il “bar sport” (tra il 9% e il 13%), che nel folklore italiano rappresentava fino a qualche tempo fa lo specchio della società ed era il microcosmo dove fiorivano leggende, si analizzavano i fatti recenti di cronaca e politica, si discuteva dell’ultima partita di calcio ed era possibile incontrare persone davvero uniche.

Cambiano le abitudini e i luoghi di aggregazione, ma durante il momento dell’aperitivo si incontreranno sempre delle personalità di spicco, che è semplice identificare a seconda dei tratti distintivi: ecco quindi secondo gli italiani intervistati, la classifica dei 5 personaggi da bar più caratterizzanti.

1. Al primo posto, con il 45%, la bella barista o il simpatico barista: la vera figura immancabile e che la fa da padrone in ogni situazione, a cui ruota tutt’intorno il microcosmo di personalità che ogni giorno varca la soglia del locale e che il 60% degli intervistati riconosce come il professionista capace di servire sempre con gentilezza e buonumore Ben il 42% lo ritiene anche il personaggio più simpatico, a tal punto che, se il barista suggerisse di provare la novità del momento, addirittura l’89% degli italiani seguirebbe volentieri il consiglio.

Al secondo posto a pari merito si posizionano:

  1. 2. Il viaggiatore instancabile detto “Millemiglia”: infatti al 29% degli intervistati capita spesso di incontrare il globe-trotter che gira il mondo e ha sempre nuove avventure da raccontare…e foto da far vedere! Capace di ammaliare tutti con le sue esotiche narrazioni, risulta essere anche il personaggio a cui il 37% degli intervistati afferma di sentirsi più simile. Come mai? Forse perché è sempre un piacere parlare di viaggi e tempo libero, che è infatti l’argomento più gettonato al bar dal 62% degli italiani intervistati.

 

  1. 2. E l’allenatore da divano detto “Medaglia” (29%): sa tutto di sport ma non ne pratica alcuno ed è il personaggio a cui il 17% degli intervistati dichiara di assomigliare di più. Sarà perché lo sport (praticato ovviamente da altri!) è l’argomento d’intrattenimento che piace al 39% del campione coinvolto nella ricerca.

 

  1. 4. Al quarto posto si trova il bello del bar soprannominato “Sette bellezze” (16%): ogni conquista è un racconto, ma saranno tutte storie vere? Solo il 4% lo considera il più simpatico e il 6% dichiara di assomigliarci, quindi il dubbio che siano solo aneddoti inventati o incontri virtuali è lecito.

 

  1. 5. Al quinto posto c’è il supersportivo che si allena sempre detto “Maratona” (14%): quando non corre per la maratona, si allena per la prossima maratona e nei pochi momenti in cui non si allena, pensa, comunque, alla maratona. Nonostante la sua dedizione alla corsa occupi gran parte delle sue giornate, ha comunque conquistato un posto nella top 5 dei personaggi che si incontrano più spesso al bar, risultando però quello a cui solo il 9% dichiara di assomigliare.

Parallelamente, la ricerca rivela che al 57% degli intervistati capita di imbattersi al bar nel “mattatore”, ovvero in colui che è l’emblema della spontaneità, conosce tutto di tutti e si diverte a raccontarlo contagiando i presenti con la sua simpatia. Il vero e proprio “collante” e “pezzo forte” del gruppo con il quale non ci si stanca mai di trascorrere del tempo.

Ma oltre che di viaggi e sport, di cosa parlano gli italiani al bar?

Si preferisce parlare di gossip (35%) e di politica (34%), mente le conquiste e questioni sentimentali sono solo al terzo posto (31%).

Un quadro interessante, quello emerso dalla ricerca, che delinea curiosità e personalità dei “5 personaggi da bar” più caratterizzanti. 5 personaggi che risultano anche i 5 protagonisti della nuova campagna di comunicazione Crodino, composta da altrettanti soggetti e resa irresistibile da battute e scene ironiche perfettamente in linea con il brand.

Del resto, chi meglio di Crodino, l’aperitivo analcolico per antonomasia dal 1964, poteva raccontare l’ambiente accogliente e informale del tipico bar italiano? Grazie alla frizzantezza e al divertimento contagioso di Crodino, le persone che si ritrovano al bar riescono a esprimere se stesse, con tutti i loro pregi e difetti, proprio come quando si trascorre il tempo tra amici o in famiglia.