Ilenia Bocci

Tequila: storia e ricette del distillato più famoso del Messico

Tequila: il distillato che proviene dall’agave, più famoso del Messico

Il tequila è un prodotto tipicamente messicano proveniente dalla regione chiamata Jalisco e può essere consumato liscio oppure come base per creare tra i cocktail più conosciuti al mondo.

La produzione del tequila avviene dalla lavorazione di una pianta chiamata agave che può crescere solamente nella regione di Jalisco. L’agave è protetta con delle leggi dallo stato messicano perché è un bene prezioso per il paese poiché con ogni suo parte si possono fare numerosi utilizzi. La parte della pianta che serve per produrre tequila è il bulbo detto pina. Una volta raggiunti i 45 kg di peso viene sradicato e bollito per estrarne gli zuccheri, poi avviene la fermentazione ed infine la distillazione. Esistono varie tipologie di tequila in base agli anni di invecchiamento ed al tipo di affinamento. La gradazione alcolica varia dai 35 ai 55% . I cocktail ideati con base tequila più in voga e che hanno fatto il giro del mondo sono il Margarita, il Tequila Sunrise ed un altro meno conosciuto chiamato Mexican Passion.

Margarita

La nascita del cocktail è tutt’oggi ancora incerta ma è sicuro che sia nato nel paese messicano. La sua categoria all’interno della classificazione ufficiale dei cocktail appartiene a quella dei sour, ovvero drink che possiedono un distillato base con succo di limone o lime e zucchero.

Gli ingredienti

Gli ingredienti per realizzarlo sono i seguenti: 3,5 cl di tequila, 2 cl di triple sec o di cointreau e 1,5 cl di succo di lime oppure di limone.

La preparazione

Tutti gli ingredienti vanno versati in un tin di metallo con ghiaccio ed agitato. Poi va filtrato con uno strainer e servito nel bicchiere tipico che porta lo stesso nome del cocktail, coppa margarita precedentemente cosparsa di sale sul bordo. La gradazione alcolica è di circa del  26 %. E’ ideale per accompagnare piatti tipici della cucina messicana.

Tequila Sunrise

Un drink che nasce negli anni ’70 dall’idea di un barista di nome Robert Lozoff.

Gli ingredienti

Gli ingredienti necessari per realizzarlo sono: 4,5 cl di tequila, 9 cl di succo d’arancia (che riempia il bicchiere) ed 1,5 cl di granatina servito nel juice glass.

La preparazione

La preparazione del cocktail si completata guarnendo il bicchiere con uno spicchio di arancia. La gradazione alcolica è intorno ai 13%.

Mexican Passion

Ottimo come pre dinner viene servito preferibilmente dentro una doppia coppa, va shakerato e filtrato con l’utilizzo dello strainer.

Gli ingredienti

La sua composizione prevede una quantità di 3,5 cl di tequila, 2,5 cl di succo di passion fruit (si può utilizzare la passoà) e 6 cl di sweet & sour (un mix tra zucchero di canna e succo di limone). La gradazione alcolica è intorno ai 16%. Perfetto da gustare come drink dopo i pasti o da sorseggiare in compagnia con gli amici nei locali.