Manuela Di Vietri

A Roma “Via Japan”, il primo festival di street food giapponese

A Roma “Via Japan”, il primo festival di street food giapponese

Dal 3 al 5 novembre, per la prima volta in Italia, arriva lo street food giapponese

Nella location di Officine Farneto di Roma, chef provenienti dal Sol Levante si esibiranno in occasione di ‘Via Japan – Il Festival dello street food giapponese’. Onigiri, yakitori, takoyaki, tempura e ramen sono solo alcuni dei piatti di street food giapponese che verranno preparati in un unico grande cooking-show. A Roma si vivrà, così, l’atmosfera di un’affollata Tokyo, illuminata dalle luci al neon, ricca di chioschetti a ogni angolo della strada dove poter assaggiare le creazioni dei maggiori ristoranti giapponesi: Musubiya (Tokyo), Torijiro (Tokyo), Ramen Bar Akira (Roma), Sushisen (Roma), Jyu-Jyu (Hiroshima), Iwai (Kanagawa), Chibo (Nigata), Ichigen (Nigata).
L’evento enogastronomico è patrocinato dall’Istituto giapponese di cultura e dall’Ente nazionale del turismo giapponese e prevede la performance ai fornelli di sette cuochi, ognuno dei quali preparerà un menu tipico della tradizione giapponese. Un’esperienza sensoriale speciale che unirà tradizione e innovazione di una delle cucine più amate dal nostro Paese. Intramontabili piatti classici della tradizione popolare giapponese e della cucina contemporanea, in quello che più che un evento gastronomico si può definire una ‘food experience’, un viaggio emozionante fatto di sapori colori e profumi che attraverso la cultura autentica dello street food porterà nei vicoli e nelle strade delle metropoli giapponesi.
‘Via Japan’ nasce dalla collaborazione di esperti di cucina e cultura giapponese, con lo scopo di raccontare e divulgare la tradizione enogastronomica del Sol Levante creando nuove opportunità per uno scambio culturale e commerciale. Per tutti i visitatori sarà possibile partecipare a Masterclass sulle tecniche di preparazione del sushi e sull’Abc del sakè tenute dallo chef Ken Oda e dal sake sommelier Luca Rendina. Accanto all’area food sarà allestita un Sakè Mixology Bar a cura del sakè mixologist Luca D’amato. Non mancheranno spazi per workshop tematici a cura delle aziende giapponesi ospiti, un mercatino giapponese e una kids area con corsi di origami e onigiri.

Adnkronos