Rosanna Imperio

Cappe, bolerini e mantelli velati: ecco i capi divenuti un musthave per le spose

/

Cappe, bolerini e mantelli velati sono capi certamente un po’ scenografici ma ormai divenuti un musthave per le spose del 2017

Essere una sposa originale senza abbandonare la tradizione? Si può! La soluzione per l’ingresso nuziale acquista una funzione glam e sempre più alla moda. La lunghezza è indifferente mentre l’importanza si focalizza sui tessuti: dal mantello in taffettà  a mantelline ricamate e lunghe cappe in pelliccia, per passare a tessuti leggiadri come organza e raso o, per essere impeccabilmente eleganti, al pizzo; senza rinunciare a dettagli in cristallo e particolari spille per un tocco di luce. Compare addirittura il chiodo in pelle nei look per la sposa di tendenza.

Come creare un bridal outfit perfetto?

Gonne ampie completate da mantelli tempestati di pietre rubino, mantelle realizzate con un fitto pizzo, temi floreali, sfumature sul raso e orli sfrangiati. In molti casi mantelle che fungono da velo, lunghissime.

Alan Hannah investe su una mantella corta dallo stile semplice con scollatura a V. A Parigi spicca la tuta bianca con mantella di Tony Ward; particolare la giacca con volant lunga fino a coprire i fianchi di Kleifeld su completo bianco con pantaloni, ideale per un matrimonio civile. Mantelle luminose quelle di Antonio Riva per questo 2017 su abiti a sirena in raso. Mantelle lunghe che coprono interamente l’abito quelle proposte con raffinatezza da Reem Acra e Renato Balestra. Oscar de la Renta, invece, si affida al giubbotto bianco in pizzo e Monique Lhuillier per il suo abito a balze ha pensato ad una mantellina ricamata. Elisabetta Delogu, famosa per creazioni vintage ha inserito nella sua collezione una serie di boleri e mantelline ricamate previste su abiti dalle sfumature nei toni del verde. La maison Yolan Cris ha realizzato una mantella ricamata e con frange sui bordi pensata su uno dei loro modelli gipsy corto.

Questo slideshow richiede JavaScript.