Manuela Di Vietri

Sport e alimentazione: ecco le regole alimentari da seguire

Sport e alimentazione: ecco le regole alimentari da seguire

Praticare sport non è l’unica maniera di mantenersi in forma,  è anche l’alimentazione a giocare sempre un ruolo fondamentale per puntare ad avere un ottimo stato di salute

Pensare che praticare sport in maniera continuativa o anche in maniera agonistica sia sufficiente per mantenere uno stato di salute ottimale è una considerazione del tutto sbagliata. E’ vero invece, che anche a maggior ragione chi pratica sport deve prestare molta attenzione all’alimentazione seguita, in quanto parte essenziale di un regime di vita che porti ad un buono stato di salute e che aiuti anche nella pratica dello sport, specialmente se viene fatto in maniera agonistica. Ci sono infatti alimenti che non possono assolutamente mancare specialmente nella dieta di chi usa praticare sport in maniera assidua. Per scoprire quale sia la migliore alimentazione durante i periodi di intensa attività fisica, cosa evitare e cosa non può mancare nella nostra tavola, abbiamo chiesto alcuni suggerimenti alla Dott.ssa Monica Mancino, nutrizionista che in questa intervista per Mitindo ci spiega l’importanza di una corretta alimentazione durante l’attività fisica. Ecco le domande che le abbiamo posto.

Quali alimenti non devono mancare nella dieta di chi pratica molto sport?

“L’alimentazione delle persone che praticano sport, specialmente per chi lo pratica a livello agonistico o, comunque, in maniera continuativa e prolungata dev’essere, a maggior ragione, ancor più equilibrata e mirata a fornire la giusta quota di nutrienti per sostenere l’attività fisica.

Innanzitutto le persone che praticano un’attività sportiva necessitano di un adeguato apporto di energia, perciò di carboidrati che forniscono il carburate “pulito” al nostro organismo. È quindi fondamentale che nell’alimentazione di uno sportivo, siano presenti i carboidrati, principalmente quelli complessi dati dalla pasta, dal pane, dalle patate e dai prodotti farinacei in genere. Secondariamente uno sportivo deve assicurarsi di avere un’adeguata struttura per sostenere gli sforzi, quindi deve avere un giusto introito di proteine che vadano a ripristinare quelle danneggiatesi durante l’attività.

Un altro nutriente di cui gli sportivi hanno necessità sono quei grassi “buoni”, insaturi, (provieniti, ad esempio, dalla frutta a guscio, dal pesce e dagli olii vegetali come l’olio d’oliva, di mais, di girasole ecc.) che vanno ad agire come supporto energetico allo sforzo fisico e vanno a reintegrare le membrane delle cellule del nostro organismo. Ultime ma non meno importanti sono frutta e verdura che, fonti naturali di vitamine e sali minerali, vanno a fornire all’organismo i micronutrienti ed i componenti bioattivi necessari alla corretta funzionalità del nostro corpo.”

Quali alimenti preferire a seguito di un’intensa attività sportiva?

“Un alimento che è di necessaria importanza nell’alimentazione di uno sportivo prima, durante e dopo l’attività è l’acqua. Questa dovrà essere reintegrata in una quota superiore rispetto a quella consigliata alla popolazione generale a causa dell’aumentata sudorazione quindi perdita di liquidi durante un’attività fisica.

Successivamente è necessario sempre effettuare un pasto completo dopo un’attività sportiva, per reintegrare il nostro organismo di tutti i macro e micro nutrienti di cui ha bisogno. Un pasto, per definirsi “completo” dev’essere costituito dai tre elementi fondamentali per la nutrizione:

  1. alimenti che forniscono proteine: carne bianca, pesce, uova, affettati (quelli meno grassi), formaggi freschi e legumi
  2. alimenti che forniscono carboidrati complessi (pane, pasta, riso, patate, cereali ecc.)
  3.  frutta e verdura per l’apporto di fibra, vitamine, sali minerali e dei componenti bioattivi.”