Redazione

Galleria Bibo’s Place: apre a Roma la nuova sede [GALLERY]

/

Giovedì 28 settembre 2017 la galleria Bibo’s Place di Andrea Bizzarro e Matteo Boetti apre a Roma la sua nuova sede, la seconda dopo quella di Todi inaugurata nel maggio 2013

Con la mostra Scuole Romane, la seconda sede comincia la sua
attività con un omaggio a Roma, ripercorrendo alcuni tra i più importanti momenti artistici che hanno animato la città dagli anni quaranta ad oggi: le Scuole di Via Cavour, di Piazza del Popolo, di San Lorenzo e no ad arrivare ai giorni nostri, un excursus attraverso i principali artisti che hanno vissuto e lavorato a Roma.
Tra le opere esposte un Scena bucolica di Fausto Pirandello del ’29, disegno già esposto alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea nella grande antologica del 1977, una Veduta di Roma di Mario Mafai del ‘50 e Le Streghe sopra New York di Franco Gentilini del 1954, opera preparatoria per un dipinto mai realizzato, che avrebbe dovuto occupare i locali del Ca è Strega di Via Veneto, già nella collezione di Guido Alberti, fondatore del Premio Strega e del Ca è Strega. Un Half Dollar di Franco Angeli del ‘66 apre il gruppo di Piazza del Popolo, seguito da un Kennedy di Cesare Tacchi, grande bozzetto preparatorio per un’opera poi andata distrutta e da una carta di Giosetta Fioroni del ’69, Erica. Di Tano Festa saranno esposti un importante Collage del 1960, un Senza Titolo del ’62 e un Michelangelo del ’67, mentre Mario Schifano sarà presente con un Paesaggio del 1970 e dei Gigli d’acqua del 1982. La Scuola di San Lorenzo, terzo momento delle Scuole Romane, è rappresentata dai lavori di Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Piero Pizzi Cannella e Marco Tirelli con opere realizzate appositamente per la mostra. Andrea Aquilanti realizzerà per l’occasione un lavoro site speci c mentre Leonardo Petrucci, che già da anni ha il suo studio all’interno del Pasti cio Cerere, sarà presente con una nuova opera.

Questo slideshow richiede JavaScript.