Rita Caridi

La donna Max Mara: un’ufficiale in tacchi alti

La donna Max Mara: un’ufficiale in tacchi alti

Ispirazione tomboy per Max Mara, che per il prossimo autunno-inverno ha preparato una collezione molto particolare, saccheggiando forme e tessuti tipicamente maschili per vestire la propria donna. Via libera dunque a giacche e completi dalla linea dritta e semplice, privi di fronzoli; pantaloni ampi e morbidi, anche tagliati al polpaccio ma sempre essenziali, indossati da soli o retti da bretelle. Non mancano comunque abiti e gonne, a patto che anch’essi siano al limite della semplicità e della comodità, perché va bene essere eleganti ma non bisogna mai sottovalutare il comfort.

Per affrontare meglio il freddo non c’è nulla di meglio di un morbido maglione, magari a collo alto, da abbinare a cappelli che ricordano nella foggia e nel materiale berretti militari. Anche i colori sembrano venire direttamente dall’abbigliamento marziale: verde, grigio scuro e nero, con qualche incursione “marinaresca”, come le righe ed il bianco, assieme a un tocco di cammello, un must di qualche stagione fa.

I tessuti sono invece diversi: dalla maglia intrecciata dei pullover alla lana un po’ rigida dei cappotti, senza dimenticare qualche dettaglio strong in pelle oppure in seta, più delicato. Ma se lo stile per gli abiti è mascolino, le scarpe invece devono essere iper femminili e con tacco alto; la particolarità però non è tanto in questa, quanto nelle ghette-scaldamuscoli da indossare sulle calzature, per creare un ensemble senz’altro originale.

.