Rita Caridi

Moda – Secondo giorno sulle passerelle milanesi: le foto

Moda – Secondo giorno sulle passerelle milanesi: le foto

Il secondo giorno della settimana della moda milanese ha visto protagonisti grandi nomi del settore, ma soprattutto nuovi e alternativi modi di vedere la prossima stagione calda.

Max Mara – La prossima primavera-estate ha il “profumo” di un safari. In passerella sono protagonisti la sahariana, il trench, la tuta e il tuxedo: grandi cult di sempre che, rivisitati con un tocco più leggero e femminile, hanno ispirato quasi tutti i look della stagione. La palette dei colori è affine: cuoio, beige, cammello, tabacco, terra, ma non mancano anche tonalità fredde, declinate su tutte le sfumature ghiacciate dell’azzurro e del blu. Con le fantasie si gioca nel mixare stampe floreali e militari, madras e maculati.

Blugirl – Mini abiti lingerie stretti in vita, morbide gonne a corolla e broderie di pizzi, sangallo e uncinetto:  è romantica e femminile la collezione Blugirl by Blumarine. Sofisticati ricami in filo creano trame “see-through” nell’accordo estetico con sete ed organza, mentre fa capolino il pattern animalier in controluce sotto abiti trasparenti. I colori sono delicatissimi, fra il cipria e il total white.

Emporio Armani – Netta, essenziale, pulita: è la collezione targata Emporio Armani per la prossima primavera-estate. Le forme sono gentili e i tagli perfetti, le tinte neutre con accenni bronzati o appena dorati. La maglieria è fluida e disegna una linea giovane, diversa, nei toni neutri pastello, luminosi e freddi.

Roccobarocco – In scena una collezione che ricorda gli anni Sessanta, con un forte richiamo alla tradizione artigianale del ricamo e del pizzo, come omaggio alla creatività italiana. Non manca tuttavia la laccatura e l’ispirazione orientale che declina gli abiti nelle nuance del verde e del rosso. Per la sera la donna Roccobarocco indossa l’abito lungo in georgette – nero o con inserti di rosso – illuminato da una luce dorata.

Prada – Forme nuove che guardano all’oriente, scarpe geisha style con zeppe piatte e multistrato. Tagli dall’ispirazione kimono, fiori stilizzati ricorrenti su accessori, scarpe ed abiti. Prada ha stupito come sempre ma questa volta lo ha fatto con occhi ed abiti davvero inaspettati.