Francesca Cipparrone

“Selfie-Hat”: il Cappello che Scatta!

/

Selfie-Hat London Fashion Week 2014Gli insaziabili  veterani dell’autoscatto rimarranno letteralmente stupiti dal nuovo stravagante accessorio creato dallo stilista  Christian Cowan-Sanluis presentato in anteprima alla fashion week londinese del 12 settembre scorso: il Selfie-hat!

 Un cappello bizzarro a forma di sombrero super glitterato dal colore rosa sfavillante incorporato ad un tablet Acer Iconia A1-840, posizionato appositamente a lato dello stesso, che permette di catturare scatti a 360 gradi autonomamente. Una vera risoluzione per i più smodati narcisisti che da adesso in poi non dovranno più destreggiare abilmente una fotocamera cercando di dissimulare magistralmente la propria immagine, e di immortalare la posa migliore, infatti il rivoluzionario  sombrero, grazie alla possibilità di rotazione del cappello,  permetterà di scegliere l’angolo di ripresa più ottimale del lato desiderato  e successivamente, la foto da esibire, potrà essere modificata con innumerevoli straordinari effetti  e caricata sul social network  precedentemente programmato.

Un copricapo inusuale ed inaspettato modellato dallo stilista inglese per la regina assoluta delle stranezze e dell’eccentricità, la pop star Lady Gaga che lo aveva già sfoggiato con ammirabile disinvoltura lo scorso marzo.

Selfie-Hat for Lady GagaForse l’ardimentoso sombrero, dal carattere bislacco, non è altro che la rappresentazione emblematica della mutazione antropologica che la società odierna sta irrimediabilmente subendo, in cui il desiderio di parvenza e l’irrefrenabile  spettacolarizzazione di noi stessi vengono incessantemente rincorsi, senza badare a ciò che dovrebbe, in realtà, essere privilegiato. Di certo la “selfie-mania” è ormai entrata a far parte dell’immaginario collettivo  mondiale, divenendone un fenomeno virale,  tanto che anche l’autorevole Oxford Dictionary, nel 2013, ha inglobato il dirompente neologismo dandone una definizione precisa di “fotografia fatta a se stessi con uno smartphone o una webcam e poi condivisa sui social network”.

Un fenomeno planetario che ha portato alla conformità sociale del gesto, in cui il gusto di osannare la propria immagine fortifica la spesso mancata autostima, rendendoci più sicuri di noi stessi e della nostra claudicante personalità.

Il sombrero verrà sicuramente usato dalle impavide dive di Hollywood che cercheranno di accaparrarsi il selfie- hat il prima possibile essendo limited edition anche se, purtroppo per loro, l’esclusiva l’ha già avuta!