Manuela Di Vietri

Chantecler celebra i suoi 70 anni

Chantecler celebra i suoi 70 anni

Chantecler, maison nata a Capri, che oggi oltre alla boutique di Capri, è presente con altri negozi a Cortina, Tokyo, Astana e Hong Kong, compie 70 anni e li celebra con con la collezione Anima 70, che omaggia i simboli del brand, come la Campanella, il Gallo, il Corno e Joyful, tutti simboli che racchiudono l’atmosfera di Capri, e i suoi caratteristici colori

chanteclerAlla fine degli anni ’40, il napoletano Pietro Capuano assieme a Salvatore Aprea, giovane isolano molto creativo, apre una gioielleria a Capri. E’ periodo della Dolce Vita e le celebrità dell’epoca, le dive del jet set internazionale vengono conquistate dalle creazioni dei due imprenditori, portandole così via con loro, facendo quindi superare quelli che erano i confini dell’isola e donando loro una visibilità inaspettata.

 Negli anni ’50 Liz Taylor, Audrey Hepburn, Ingrid Bergman, Maria Callas, Rita Hayworth, l’imperatrice Soraya e la principessa Grace Kelly s’innamoravano dei gioielli Chantecler. Anche Jacqueline Kennedy Onassis divenne cliente della boutique di Capri, proprio lei nel 1970 ricevette in regalo dall’armatore greco una stella di diamanti dal valore inestimabile. Ma oltre che inestimabili le creazioni di Pietro Capuano potevano essere anche pezzi unici perché per la creazione Capuano si ispirava alla donna che li avrebbe indossati, facendoli divenire così dei pezzi unici.

Fra le sue creazioni ci sono le Campanelle, gioielli ispirati ad un’antica leggenda: ad un pastorello in cerca della sua unica pecorella scomparsa a Capri, apparve su una nuvola San Michele, che si sfilo’ dal collo una campanella e la dono’ al giovane dicendogli che al suo suono avrebbe ritrovato la pecora smarrita. E cosi’ fu. Ed è proprio questa una delle creazioni più recenti di Chantecler che ha disegnato la Campanella Daisy per le figlie del presidente Obama.