Manuela Di Vietri

Zanchetti vola in Giappone

Vola Zanchetti sul mercato giapponese. Il brand di borse lanciato nel 2011 da Francesco Cangiotti e Giacomo Zanchetti ha registrato un incremento delle vendite del 70% in due anni e oggi rappresenta il secondo marchio di accessori più venduto nella catena Deuxieme Classe, con “un sell out del 100% prima dei saldi”

Lo racconta all’Adnkronos Francesco Cangiotti, che si occupa del business dell’azienda, mentre Giacomo Zanchetti ne è l’anima creativa. “Siamo entrati nel mercato giapponese quattro stagioni fa. Da allora abbiamo assistito ad un incremento delle vendite stagione dopo stagione. Ad oggi il mercato giapponese rappresenta il 50% del nostro fatturato”. Per l’apertura di un monomarca nel Sol Levante è ancora presto, ma già è stata avviata “una fase interlocutoria” con un partner locale. “Attualmente stiamo proseguendo il lavoro con i buyer locali che ci seguono la distribuzione, con l’obiettivo di rafforzarla ulteriormente nel periodo 2017-2018”. Non solo Giappone, però, per Zanchetti. Il duo marchigiano guarda anche a uno degli sbocchi più ambiti e temuti: il mercato americano. “Per il mese di settembre, con la stagione P/E 2018, stiamo stringendo un accordo con uno showroom a New York”. Certo, visti i chiari di luna, tra promesse di dazi, Russiagate e rafforzamento del dollaro, non è il momento più facile, ma Zanchetti ci crede, anche perché “si tratta di un mercato interessante per noi anche per via del gusto americano, essendo le nostre borse eleganti e adatte alle grandi metropoli”. Per quanto riguarda il mercato interno “sta andando bene. L’Italia riconferma i numeri della scorsa stagione, così come i negozi confermano gli ordini” prosegue Cangiotti. Porta sull’Europa sarà Parigi: “stiamo pensando per settembre o per ottobre di aprire un temporary a Parigi per incontrare i buyer europei oppure di partecipare a Tranoi”, la fiera che si svolge nella capitale francese nei giorni della fashion week e che presenta i marchi giovani e di nicchia. Sul fronte collezione, racconta Giacomo Zanchetti, “per la P/E 2018 avremo due modelli nuovi sviluppati nei volumi, due concetti di tracolline, una delle quali, la più piccola, con un particolare attacco e chiusura. L’altra tracolla sarà composta da due volumi più morbidi con impronta più facile e meno impegnativa rispetto ad Amleto, la nostra borsa icona, e ai volumi che adesso abbiamo”. Tra le altre novità in cantiere il lancio, a partire dalla stagione autunno inverno 2018 di un “profumo”. I nasi sono già all’opera.

AdnKronos