Redazione

Scelta orologi, come farla senza errori!

Scelta orologi, come farla senza errori!

La scelta di un nuovo orologio da uomo o da donna è un percorso ricco di aspettative e… di ostacoli!

La scelta di questo importante accessorio dipende infatti dalle proprie necessità, dagli stili e dal budget che si ha a disposizione, ed è pertanto una valutazione fortemente soggettiva, da effettuarsi in un mercato in continua crescita, come peraltro ben dimostrano i migliori siti orologi on line presenti in Italia. Guai, però, a disperarsi. Di seguito abbiamo voluto riassumere alcuni validi spunti che vi permetteranno di ottenere i migliori risultati dalla ricerca degli orologi da uomo e da donna. Vediamoli insieme, in una rapida carrellata!

Orologio analogico o digitale

Una prima scelta che vi verrà richiesto di fare è quella tra orologi analogici o digitali. Di norma, la scelta degli orologi analogici è ritenuta quella di maggiore tradizione e classe, prestigio e personalità. È anche vero che il boom degli orologi digitali, favoriti anche da funzionalità smart, sta prendendo gradualmente piede. Dai Casio vintage fino alle soluzioni più contemporanee, non avrete che l’imbarazzo della scelta!

Movimento meccanico, a carica automatica o al quarzo

Un secondo criterio di scelta potrà essere imputato al movimento. Quello meccanico viene alimentato da una molla che periodicamente deve essere avvolta. Il movimento a carica automatica funziona invece sulla base del movimento del polso e del braccio: è sufficiente utilizzarlo quotidianamente (o quasi) per potersi permettere un funzionamento dell’orologio per giorni e settimane.

Il movimento al quarzo prevede invece l’uso di una batteria: è la scelta di tendenza per gli orologi più moderni, ma non è affatto detto che debba essere la preferenza ideale anche per voi.

Cristallo

Un altro elemento importante al quale è bene prestare molta attenzione è il cristallo. La plastica è generalmente utilizzata per gli orologi digitali, con una discreta capacità di resistere agli urti ma, di contro, una maggiore vulnerabilità ai graffi.

Il minerale è un’altra tipologia molto utilizzata: si tratta di un vetro trattato termicamente, resistente a graffi e urti. Se però volete il top della resistenza, meglio optare per lo zaffiro sintetico: anche se è artificiale, è in grado di resistere a tutti i graffi più comuni, così come agli urti più temibili.

Cassa

Altro elemento sul quale vi consigliamo di soffermarvi a lungo nel personalizzare la scelta del vostro prossimo orologio è la cassa. Il materiale più comunemente utilizzato è l’acciaio Inox, pesante e discretamente resistente contro urti e graffi.

Gli orologi più prestigiosi generalmente optano per una cassa in oro, soprattutto a 18 carati. In alternativa, si può optare per l’ottimo titanio: più leggero rispetto alle altre alternative, è molto resistente e non provoca alcuna allergia. Si graffia tuttavia più facilmente rispetto all’acciaio Inox.

Cinturino

Chiudiamo con un breve riferimento al cinturino, di norma disponibile in cuoio, nylon, gomma e metallo. Molto dipenderà dallo stile che volete comunicare, fermo restando che esistono altresì ulteriori alternative non classificabili in questa breve sintesi.

E voi che ne pensate? Quali sono le caratteristiche che un orologio dovrebbe possedere?

 

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters