Rita Caridi

Gonna scozzese, trend al top per l’autunno inverno 2018/19

Gonna scozzese, trend al top per l’autunno inverno 2018/19

Torna la moda della gonna scozzese: nell’autunno inverno 2018/19 si ripropone l’elemento di moda che ha avuto alterne fortune negli anni scorsi

A volte ritornano. Un concetto sempre valido e, a maggior ragione, per la gonna scozzese, un elemento di moda che negli anni scorsi ha avuto alterne fortune, e che nell’autunno inverno 2018/19 sembra potersi riproporre con particolare enfasi. E non è certamente un caso che nel corso degli ultimi mesi proprio la gonna scozzese sia tornata prepotentemente a far parlare di sé, grazie a diverse rivisitazioni che, senza perdere di vista la bontà originale di questo accessorio ne hanno decretato un buon ritorno con tante declinazioni che ne permetteranno un utilizzo in un maggior numero di occasioni e di eventi, formali o meno.

A dare uno sguardo alle diverse scelte degli stilisti più in voga del momento, appare infatti chiara la scelta di dare sfogo alla propria creatività nella maniera più varia. Di fianco alla scelta di alcune maison di confermare la gonna scozzese nei suoi principali termini di riferimento originari, ci sono state altre case di moda che invece hanno  puntato con maggiore intensità sulla voglia di destrutturare e rivoluzionare questo accessorio di moda, riproponendolo con diverse sfumature e diversi accoppiamenti di tono. È proprio in questo secondo caso che la gonna scozzese si riscopre ben più versatile, potendosi così utilizzare nella propria routine quotidiana in urbano, e allontanandosi in modo più netto dal concetto del tradizionale kilt.

Per quanto concerne la lunghezza, anche in questo caso appaiono chiaro i molteplici riferimenti. In alcuni casi la gonna scozzese può essere portata mini, molto corta, mentre in altri casi è possibile e consigliabile proporla lunga o lunghissima, quasi come se fosse una sorta di comoda coperta invernale.

In ogni caso, una cosa sembra essere certa: la gonna scozzese deve essere interpretata in misura adeguata, rendendo omaggio chiaro alle diverse decadi nelle quali è stata una vera e propria protagonista. Dunque, via libera sia alla sua versione più corta, tipica della Londra degli anni ’60, sia per quella più lunga, sia quella più tradizionale che quella più punk, fino ad arrivare alla versione grunge, più destrutturata e informe. Se invece cercate un’interpretazione più urbana, meglio puntare su quella midi e ricoprirla di diversi strati di capi di abbigliamento, per un look davvero ricercato, che non tradirà certamente le vostre aspettative di moda.

E voi che ne pensate? Quali sono le caratteristiche che la gonna scozzese dovrebbe avere in questo autunno inverno 2018/19?

 

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters