Rita Caridi

“Ferma il bastardo”: a Firenze il flash mob organizzato da Yamamay

/

Matteo Renzi; Franca Sozzani; team yamamayFerma il bastardo“. Una frase forte ma vogliamo “Arrivare dritti al cuore e agli occhi“: scuotere, turbare, far reagire e creare un movimento contro la violenza sulle donne. I fatti di attualità ogni giorno puntano l’attenzione su nuovi abusi e atti violenti che colpiscono le donne. Ma sono la punta dell’iceberg. Nel 90% dei casi la violenza non viene denunciata. Noi vogliamo supportare a dare forza alle vittime, dar loro un segnale, creare una coscienza comune e un movimento. Condividere questo messaggio vuole essere un segnale per REAGIRE INSIEME.
In Italia le vittime del 2012 sono state 124, una donna uccisa ogni due giorni. E necessario attivarsi per cambiare il presente. Oltre i numeri e le cifre, ci sono esistenze di donne che, quando sopravvivono alle botte e escono vive dagli ospedali, rimangono segnate nel profondo. Per iniziare un nuovo percorso è necessario un profondo cambiamento culturale e sociale; c’è bisogno di 601397_733631149996590_698978477_nsuscitare interesse e partecipazione, perché l’interesse senza partecipazione è qualcosa che è destinato a passare. Le parole chiave sono: CAMBIAMENTO, SOLIDARIETA’, PARTECIPAZIONE. La violenza sulle donne va prevenuta, denunciata e fermata.
– Per sradicare lo stereotipo della donna come vittima permanente, in quanto donna.
– Per sostenere le donne che dopo aver subito una vita di infragilimento, trovano il coraggio di andarsene. Prima che sia troppo tardi.
– Contro chi viola la dignità delle donne, con atti di violenza fisica e psicologica.
– Contro chi rimane indifferente, o peggio ancora, contro chi mostra un interesse morboso e strumentale per i fatti di violenza, perché non interessa che una donna sia stata vittima di violenza, ma che la violenza sulla donna faccia notizia.
FERMA IL BASTARDO: Una frase dura, con un tono deciso che richiama immediatamente l’attenzione.
Per uscire dalla spirale di violenza ci vogliono una forza enorme ed un grande coraggio. Noi vogliamo iniziare con un piccolo gesto per dare forza a tutte le donne e spronarle nella denuncia.
Il nostro pubblico è principalmente fatto da donne: per loro lavoriamo tutti i giorni e con loro ci confrontiamo. Donna è la nostra essenza e la vogliamo difendere, supportare e aiutare.
La campagna vuole essere anche informativa:
1231547_733272380032467_1104331301_nPer chiedere aiuto il numero 1522 è attivo 24 ore su 24. E’ un numero telefonico gratuito per il sostegno delle vittime di abusi e stalking, creato dal Ministero delle Pari Opportunità. E’ attivo sull’intero territorio nazionale sia da telefono fisso che mobile. Offre assistenza, supporto e orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati attivi a livello locale. E’ assolutamente garantito l’anonimato della vittima. E’ il primo passo per reagire.
La campagna sarà anche un post su facebook sulla pagina Ferma il bastardo – creata ad hoc per l’occasione- con sotto il commento “condividilo anche tu”, perchè vorremmo che tutti ci aiutassero nel diffondere viralmente il messaggio. E’ un piccolo gesto, ma a volte tanti piccoli gesti creano un cambiamento!
Ecco il video della coreografia imparata per la vfno di Firenze, e da imparare per chi parteciperà domani alla Vogue Fashion’s Night Out 2013 di Milano: