F.F.

Due donne abortiscono perché la loro “migliore amica” le avvelena

Due donne incinte hanno perso i loro bambini a causa di una loro “amica” gelosa che ha versato veleno nei loro drink, secondo quanto lei stessa ha ammesso ai giudici austriaci.

La segretaria Angela Maier, 26 anni, voleva disperatamente avere un bambino, ma ha subito l’aborto spontaneo per ben tre volte. Caduta in totale depressione, per Angela è stata una pugnalata scoprire che sua cognata e la sua migliore amica erano entrambe in dolce attesa. Così, con una crudeltà inaudita, ha versato nelle bevande delle due donne un farmaco che le era stato prescritto dopo il suo ultimo aborto.

La migliore amica di Angela ha dichiarato: “Ho chiesto un bicchiere d’acqua e lei ha detto che aveva un drink speciale per donne in dolce attesa, di cui lei non aveva più bisogno. Poco dopo ho iniziato ad avere delle perdite, ed ho perso il bambino.”

Due mesi dopo ha invitato la cognata ed ha fatto la stessa cosa con lei, mescolando il farmaco nella sua cioccolata calda. “Mi ha guardata mentre la  bevevo,” ha dichiarato la vittima.

Angela ha ammesso le sue colpe davanti alla corte, ed ha dichiarato: “Non potevo sopportare il pensiero che loro potessero avere dei bambini che sarebbero cresciuti mentre i miei sono morti.” La corte ha condannato la donna a 18 mesi di carcere, in considerazione del fatto che le azioni sono state per la maggior parte frutto di un periodo di forte depressione.