F.F.

Treviso, morto per troppo Viagra

viagraUn operaio, 45 anni, di Gaiarine (Treviso), è deceduto in seguito ad una crisi respiratoria seguita all’assunzione di una dose eccessiva di Viagra.

La notizia è riportata dal Corriere Veneto: l’uomo aveva ingerito varie pillole in occasione del weekend che avrebbe trascorso con la sua fidanzata sudamericana.

Dopo mezz’ora si è sentito male e si è presentato al pronto soccorso. Ai medici avrebbe riferito di assumere il farmaco da mesi, senza mai avere riscontrato alcun problema. La morte è sopraggiunta solo 12 ore dopo.

La procura di Treviso ha disposto l’autopsia sul corpo dell’uomo e ha sequestrato le confezioni del farmaco in suo possesso: queste sarebbero state acquistate dalla fidanzata a Santo Domingo e poi portate qui in Italia.