F.F.

Venezuela, il carcere “parco divertimenti”

0Quando la maggior parte delle persone pensa al carcere, di certo come prima cosa non pensa a piscine, connessione internet o cucine attrezzate dove ciascuno può cucinare.

Eppure la prigione di San Antonio in Venezuela è esattamente così. In più, i “carcerati” sono incoraggiati a partecipare alle varie attività che includono le suddette e molto altro ancora: guardare la televisione, navigare nel web, cucinare, usare i cellulari, gestire attività lavorative, e sono liberi di passeggiare all’aria aperta, in cortile.

00

I detenuti possono invitare le proprie fidanzate e mogli e queste possono visitarli ogni volta che preferiscono, ed è stato persino costruito un settore per le donne detenute, per consentire anche ai single di trovare l’anima gemella rimanendo all’interno del carcere.