Caterina Lenti

Celiachia: per un Natale 2013 “glutin free”, ma senza rinunciare al gusto!

Celiachia: per un Natale 2013 “glutin free”, ma senza rinunciare al gusto!

CELIACIMancano davvero pochi giorni al Natale e, mentre molti di noi sono afflitti dalla sola preoccupazione di non ingrassare per via delle grandi abbuffate festive; per i celiaci, ossia per coloro che soffrono di un’intolleranza permanente al glutine, una sostanza proteica presente in avena, frumento, grano Khorasan, orzo, segale, spelta e triticale, che in Italia sono uno ogni 100 persone, i problemi si fanno ben più seri , dato che per loro le riunioni di famiglia, i pranzi e le cene fuori casa, possono essere davvero pericolosi. Per fortuna, i supermercati e le catene di produzioni alimentari stanno venendo sempre più incontro alle loro particolari esigenze alimentari e l’Associazione Italiana Celiachia (AIC) ha giustamente stilato un prontuario da consultare per orientarsi nell’acquisto di prodotti per celiaci. Per un menù natalizio rigorosamente senza glutine, via libera ad antipasti come involtini di melanzane con prosciutto, piadine glutin free, gallette di riso, bresaola abbinata ad una deliziosa pera con miele, involtini di radicchio con speck e gorgonzola ecc; come primi piatti: risotti , tagliatelle senza glutine con ragù, tortellini e agnolotti realizzati con farina senza glutine, come secondi piatti: arrosti con patate senza glutine, carne bianca con insalata, il più sofisticato tonno ai semi di papavero, il cotechino senza glutine con patate e lenticchie ecc. Manca il dolce, vero? Quali migliori delizie del palato, ad esempio, dei gustosissimi panettoni con uvette e arance candite senza glutine, pandori, biscotti con uvetta per accompagnare il caffè? Perché mai i celiaci dovrebbero rinunciare ai piaceri e ai sapori delle feste?! Stando attenti alle etichette, non mi resta che augurarvi in anticipo un buon pranzo di Natale!

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters