Caterina Lenti

Reggiseno: come scegliere quello giusto ed evitare gravi rischi per la salute

Reggiseno: come scegliere quello giusto ed evitare gravi rischi per la salute

REGGISENOTutte le donne sono consapevoli del fatto che un bel decolté è un importante strumento di seduzione, ma sono altrettanto coscienti di essere, su questo punto, davvero incontentabili, per cui, mentre le più “piatte” ricorrono a sofisticate imbottiture, le più “prosperose” cercano di contenere le loro “grazie”, per poi avere un maggior effetto reggente. Nel libro-inchiesta “Dressed To Kill: The Link between Breast Cancer and Bras”, gli antropologi Sydney Ross Singer e Soma Grismaijer, hanno messo a confronto culture in cui le donne indossano il reggiseno con quelle in cui non lo portano (es. le aborigene australiane), concludendo che le donne che indossano questo capo di biancheria intima hanno maggiori probabilità di ammalarsi di tumore al seno, spiegando che, essendo il seno ricco di vasi linfatici, che si occupano anche dell’eliminazione delle tossine, se il reggiseno comprime, il flusso all’interno di questi canali si blocca, non permettendo la normale eliminazione delle sostanze nocive. Questa è la conclusione cui è pervenuta l’antropologia, mentre la medicina, non sbilanciandosi, resta in attesa di nuovi studi, invitando però le donne ad evitare capi che possano bloccare la normale circolazione.

REGGISENO TUMORE OKTra i disturbi legati a reggiseni troppo stretti o che non vestono bene, troviamo quelli cervico-branchiali, le tensioni alla cintura scapolare, nella zona cervicale e della nuca, mal di testa, mal di schiena nelle zone più basse della colonna vertebrale e disturbi alla vertebra cervicale. Anche spalline troppo sottili e che stringono possono irritare e gravare sul muscolo trapezio e sulle strutture complesse delle articolazioni della spalla. La funzione del reggiseno è quella di sostenere il peso della mammella, aiutandola a modellarsi sulle sue forme naturali senza avere l’impressione di indossarlo. Ricordate che, se cercate di conquistare un uomo con un reggiseno ultra imbottito, prima o poi arriverà il momento di mettersi a nudo.. e la verità verrà a galla! Occhio alle scollature con pizzo in evidenza, soprattutto se si tratta del primo appuntamento e il vostro pretendente è costretto a veder spuntare magicamente dal vestito queste “armi di seduzione”!

REGGISENO1Il mercato offre un’ampia varietà di reggiseni: a coppa, con ferretto, a balconcino, in silicone auto aderente, push up ecc., per cui attente a misurare bene la taglia, tenendo presente che essa può cambiare in funzione delle variazioni di peso, durante una terapia ormonale, oppure durante la prima metà del ciclo mestruale. Oltre alla giusta taglia, sceglietene uno corredato da spalline larghe e morbide, o imbottite, nel caso di seno prosperoso. Optate per una fascia sotto-seno anatomica, elastica e flessibile, in modo che il peso del seno venga ben distribuito e che le strutture dell’apparato locomotore vengano alleggerite. Per evitare arrossamenti e dermatiti, preferite il cotone che, essendo una fibra naturale, permette una traspirazione perfetta e limita i rischi di allergia, a differenza del pizzo che può irritare la pelle. Infine, liberatevi del reggiseno se siete in casa o la notte quando dormite, in modo da far respirare la pelle e consentire ai tessuti di rigenerarsi.

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters