Caterina Lenti

Verruche: consigli per prevenirne l’insorgenza e rimedi naturali per curarle

Verruche: consigli per prevenirne l’insorgenza e rimedi naturali per curarle

VERRUCHE COPERTINALe verruche comuni (Verrucae Vulgares) sono piccole escrescenze della pelle che si verificano più spesso sulle dita o su mani e piedi.  Sono ruvide al tatto e spesso presentano dei piccoli puntini neri: si tratta di vasi sanguigni coagulati. Esse sono causate dal papillomavirus umano (HPV). Esistono più di 100 tipi di HPV e la maggior parte di essi causano condizioni relativamente innocue (come le verruche comuni), mentre altri, più gravi, possono provocare il cancro alla cervice.

NASTRO ADESIVOVediamo insieme alcuni rimedi naturali per eliminare le verruche: il nastro adesivo è l’80% efficace nel trattamento di verruche su mani e dita. Basta posizionare un pezzo di nastro adesivo sulla zona colpita, lasciandolo lì per almeno 6 giorni. Trascorso questo periodo, rimuovete il nastro e immergete la verruca in acqua calda per 5 minuti, asciugatela e ripetete il processo per 6 giorni per un massimo di 2 mesi, fino alla scomparsa del problema. Per rafforzare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a combattere l’infezione, orientatevi verso una dieta equilibrata, abbondando con alimenti ricchi di vitamina E (oli vegetali, semi, cereali integrali, verdure a foglia larga ecc.).

AGLIO VERRUCHEPotete, poi, applicare direttamente sulla zona colpita un impasto ottenuto rompendo una compressa di vitamina A o C, mescolata in un po’ d’acqua, fissandolo con un cerotto o una garza sterile; oppure fare dei cataplasmi di cipolla e/o aglio crudi tritati, tenendoli in posa sulla verruca per tutta la notte, stando attenti a fissare bene la garza. Altri rimedi naturali consistono nel tenere in posa per 2 ore al giorno sulla verruca del cotone imbevuto d’aceto di mele, fermandolo con una benda; oppure nel mettere sulla parte interessata qualche foglia fresca di basilico, coperta con una benda, ripetendo tale operazione ogni giorno per 2 settimane. Un rimedio tradizionale dei coloni olandesi della Pennsylvania consiste nel tagliare e strofinare sulla verruca una patata. In alternativa, provate col succo di foglie fresche di ortica, applicato più volte al giorno sulla verruca, che così facendo, scomparirà nel giro di 10-12 giorni.

PEDILUVIO VERRUCHEEfficace anche lo strofinamento sulla zona del lattice che fuoriesce dalla radice di tarassaco, oppure l’applicazione di olio di ricino, più volte al giorno, con un bendaggio. In caso di verruche alla pianta dei piedi, immergeteli in una bacinella di acqua calda per circa un quarto d’ora al giorno per alcune settimane, aggiungendo dell’aceto (1 parte di aceto per 4 parti d’acqua) in modo da rafforzare il trattamento. Molto importante è la prevenzione, per cui: non mordetevi le unghie, dato che le verruche si verificano più spesso quando la pelle è morta o graffiata e l’onicofagia apre le porte ai virus. Per evitare la loro diffusione, non spazzolate o radete le zone colpite dalle verruche e lavate accuratamente le mani se entrate a contatto con esse. Tenete sempre le mani asciutte, dato che le verruche sono difficili da controllare in un ambiente umido e non utilizzate gli strumenti impiegati per trattare le verruche su aree del corpo sane.

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters