Caterina Marino

Febbre da poker, a Londra il primo ristorante che ti fa giocare la cena

Febbre da poker, a Londra il primo ristorante che ti fa giocare la cena

Nella capitale Britannica, la nuova moda è giocarsi il conto a poker

A Londra il primo All-In KitchenNasce dalla collaborazione tra British Restaurant Jones & Sons e Poker Stars, leader nel mercato del poker online, un ristorante davvero speciale, con lo scopo di sensibilizzare gli accaniti giocatori.  Si chiama All-In Kitchen ed ha riscosso un grande successo tra tutti gli appassionati del gioco e non solo. Nella prima settimana di apertura dal 19 al 27 gennaio c’è stato il tutto esaurito. Il poker-restaurant, infatti, dà la possibilità ai clienti di pagare il conto accettando la sfida della casa, che offrirà uno sconto o l’intera cena in caso di vittoria. In tema anche il menù offerto dal locale, che comprende piatti e cocktail con nomi che richiamano il poker, per un prezzo fisso di 50 sterline e potrà essere scontato o azzerato se il cliente vince le tre mani previste dalla sfida. Ecco il Queens, capesante al forno con bacon e marmellata o il ‘4 of a Kind’, agnello al rosmarino. Obiettivo del progetto, fanno sapere gli organizzatori, è promuovere il gioco sano e responsabile unendo cucina e poker.