Redazione

Olive greche verdi e nere: proprietà e calorie

Olive greche verdi e nere: proprietà e calorie

Le olive greche giganti: un amore millenario.

Olive greche Greek FlavoursGustate da sole all’ora dell’aperitivo, ridotte in purea o pesto, usate per insaporire insalate e una grande varietà di piatti caldi e freddi, le olive sono una delizia per il palato. Una tirerebbe l’altra, e potremmo continuare all’infinito, se non fossimo consapevoli che sono altamente caloriche.
Le olive fanno parte della nostra dieta da migliaia di anni, e il loro utilizzo è un tratto distintivo del bacino del Mediterraneo. La loro origine è da ricondurre alla Siria e all’Asia Minore, e furono gli Assiri a scoprire che le olive potevano essere pressate per ottenere il prezioso liquido dorato dal sapore pungente che oggi portiamo in tavola tutti i giorni.
In passato le olive erano considerate il cibo dei poveri, perchè facilmente reperibili, soprattutto per i contadini e gli abitanti dei villaggi. Oggi questo frutto è apprezzato per il suo gusto, le sue proprietà nutrizionali e i benefici che produce sul corpo.

Olive greche: non solo kalamata

La Grecia produce diverse qualità di olive, molte delle quali hanno una denominazione di origine protetta proprio come in Italia. Certe varietà quindi sono prodotte specificamente in alcune zone, per la particolarità del terreno, del clima e della lavorazione che subiscono dopo la raccolta.
Le più famose sono sicuramente quelle chiamate Kalamata, che arrivano dal Peloponneso, la penisola meridionale della Grecia, protesa verso il Mar Ionio e il Mar Egeo. Vengono chiamate olive nere di Kalamata perchè la loro pelle è nera con venature viola Hanno la superficie liscia e una polpa densa. La loro raccolta avviene a dicembre e prima di essere messe in salamoia, dove perderanno il gusto amaro, vengono incise per assorbire meglio gli aromi del liquido in cui saranno inserite.
Le olive verdi Calcidiche provengono invece dall’omonima penisola, situata nella parte orientale della Grecia, vicino a Salonicco. Sono grosse olive verdi dalla polpa succosa e croccante e dalla pelle liscia. Il loro sapore tende ad essere più dolce rispetto ad altre varietà, e quindi più adatto ad essere accostato a sapori delicati. Questa varietà, per le sue dimensioni, è particolarmente adatta ad essere farcita. I ripieni più diffusi sono quelli a base di aglio, peperoni, mandorle e limone.
La varietà prodotta sull’isola di Creta ha delle dimensioni molto ridotte, ma da queste olive viene prodotto un olio che è tra i migliori al mondo. Vengono raccolte acerbe per essere portate sulla tavola, mentre si raccolgono in una fase più avanzata della maturazione per estrarne il pregiato olio.
Dall’isola di Thassos, ad est della penisola Calcidica, vengono invece le olive nere chiamate “Throubes”. Vengono fatte maturare sull’albero, dove si avvizziscono e assumono il tipico colore nerastro e l’aspetto rugoso della buccia. Il loro aspetto finale non è opera di un trattamento, ma di un processo completamente naturale. Per questo sono le uniche olive che possono essere mangiate direttamente raccogliendole dall’alero, anche se vengono comunque trattate prima di essere vendute. Non vengono utilizzate per produrre olio, ma sono ottime dentro le insalate o mangiate da sole, con un goccio d’olio e un pizzico di origano.

Puoi trovare tutte queste qualità di olive greche su Greek Flavours pronte per essere comprate.

Ma quali sono le reali proprietà delle olive?

Le proprietà benefiche delle olive.

Le olive sono composte per la maggior parte di acqua; contengono poi grassi, proteine e fibre, oltre a una ricca serie di minerali e vitamine.
Sono ricche di sostanze antiossidanti, e per questo il beneficio principale sul nostro organismo è rallentare l’invecchiamento cellulare. Sempre per la presenza di principi antiossidanti, le olive apportano all’organismo sostanze che contrastano la formazione di tumori e hanno un effetto idratante sulla pelle.
I grassi contenute nelle olive, lungi dall’essere dannose, mantengono bassi i livelli di colesterolo e aiutano a regolare la pressione sanguigna, prevenendo le malattie cardiovascolari.
L’oleuropeina, un polifenolo contenuto nelle olive, che è il principale responsabile del loro sapore amaro, ha proprietà antibatteriche, e aiuta quindi l’organismo ad aumentare le sue difese; è inoltre benefica in casi di malattie come il diabete.
Al di là delle proprietà chimiche ritrovate all’interno delle olive, addentare uno di questi frutti dalla polpa carnosa e dal sapore salato è un piacere per il palato. Gli studi dimostrano che il consumo di olive, e più in generale la dieta mediterranea, fornisce all’organismo una serie completa di sostanze che mantengono l’organismo più sano e correttamente funzionante.