Redazione

Come organizzare un buon viaggio in traghetto

Come organizzare un buon viaggio in traghetto

Tutti i consigli utili per organizzare un buon viaggio in traghetto

State per partire verso una delle mete vacanziere più ambite d’Italia e d’Europa e volete disporre di un buon ripasso sulle principali linee guida di buona fruizione di una positiva permanenza sul traghetto? Nessuna paura: abbiamo voluto riassumere alcuni dei più importanti termini di comportamento, in modo da evitare qualsiasi tipo di incomprensione durante la “traversata”, e godere di un viaggio sereno e confortevole.

Preparare il viaggio

Innanzitutto, abbiate cura di preparare il viaggio con attenzione, fin dal momento della prenotazione. Trovate la combinazione più conveniente attraverso un portale specializzato come www.traghettilines.it che, peraltro, in questo periodo sta promuovendo una interessantissima iniziativa per tutti coloro che hanno già prenotato o stanno prenotando una vacanza in Sardegna: la concessione di coupon per poter ottenere un forte sconto presso alcune delle attrazioni turistiche principali del territorio.  Un’occasione da non perdere! Detto ciò, abbiate la stessa cura nel preparare i bagagli: considerato che il viaggio in traghetto non è caratterizzato da particolari restrizioni, cercate di prender nota di tutto ciò che vi servirà.

Arrivare al porto

Chiarito quanto sopra, giunge il momento di arrivare in porto. Fatelo con un certo margine di anticipo, poiché così facendo eviterete eventuali affollamenti che si possono creare nei giorni di punta: considerato l’avvicinarsi della stagione estiva, meglio prendersela comoda e ritagliarsi qualche tempo in più per poter effettuare il disbrigo delle operazioni di imbarco con maggiore comodità.

Gestire il necessario

Una volta fatto ciò, ricordate che se viaggiate con auto o moto a seguito, è opportuno prelevare dal bagagliaio, cruscotto e abitacolo tutto ciò che ritenete che possa servirvi durante la traversata in traghetto. Tranne particolari eccezioni, infatti, una volta che la nave avrà iniziato il suo viaggio verso la località di destinazione non sarà più possibile scendere nei garage e recuperare eventuali oggetti o documenti.

Godersi il trasporto

Superato anche il punto di cui sopra, giunge il momento di godersi il trasporto nel migliore dei modi e nel comfort più evidente. In particolare, se avete acquistato un biglietto passaggio ponte, potete certamente godervi il viaggio andando presso i punti ristoro della nave, e magari aspettare il momento dell’attracco leggendo un buon libro, usando il tablet o colloquiando con gli altri passeggeri che si trovano nella vostra stessa condizione. Ricordate comunque  che se viaggiate con dei bambini o con delle persone anziane è sicuramente preferibile prenotare una cabina: in questo modo renderete loro più piacevole la traversata. Tenete a mente questa opportunità anche nelle ipotesi in cui il viaggio sia particolarmente lungo, o vogliate comunque ritagliarvi una maggiore riservatezza. Infine, se dovete viaggiare con animali a seguito, ricordate di seguire attentamente le regole che sono generalmente previste durante le operazioni di imbarco e di sbarco. In particolare, è ritenuto necessario porre al vostro animale a quattro zampe museruola e guinzaglio; durante la traversata è invece possibile informarsi sulle aree riservate, nella quale avrete l’opportunità di far sgranchire loro le gambe e rendere più leggera e facilmente affrontabile l’esperienza di viaggio.

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters