Rita Caridi

Un’assicurazione per lo smartphone: come attivarla

Un’assicurazione per lo smartphone: come attivarla

Tutti i dettagli e i consigli utili sulle assicurazioni per lo smartphone, ecco come attivarla

assicurazione smartphoneOrmai noi tutti possediamo uno smartphone di ultima generazione, ricco di servizi e funzioni utilissime giorno per giorno. Per preservare questo oggetto, che spesso ha anche un valore decisamente elevato, oggi è possibile attivare l’assicurazione per smartphone. Si tratta di una polizza proposta a prezzi decisamente invitanti.

I danni allo smartphone: quali sono coperti dall’assicurazione

Le polizze di assicurazione per lo smartphone funzionano essenzialmente come delle estensioni di garanzia per i prodotti acquistati da meno di due anni. La copertura avviene per i danni accidentali di qualsiasi tipo e gravità e la compagnia assicurativa copre le riparazioni e, in caso di impossibilità di riparare l’oggetto, la completa sostituzione dello smartphone. In pratica se il telefono cade in acqua mentre siamo al mare, ha un cortocircuito a causa di problematiche a noi non note o anche per danni da fuoco o da altri elementi esterni. Chiaramente sono al di fuori della copertura assicurativa i danni non accidentali ma avvenuti per colpa nostra e anche le problematiche correlate all’utilizzo quotidiano del telefono. Anche nel caso in cui lo smartphone si dovesse danneggiare a causa dell’utilizzo di accessori non approvati dalla casa costruttrice, l’assicurazione non copre i danni.

Come funziona

In pratica si tratta di un’estensione di garanzia, che ci consente di riparare il telefono in caso di danno. Nel momento in cui lo smartphone si rompe, cade in acqua, o per qualsiasi altro malfunzionamento di cui non consociamo le cause possiamo contattare la compagnia assicurativa, che ci metterà in contatto con un tecnico specializzato. Se il telefono dovrà essere riparato dal tecnico la compagnia manda un corriere a ritirarlo a casa nostra, per riconsegnarlo dopo l’intervento di riparazione. Le spese dell’intera riparazione sono a carico dell’assicurazione, nel caso in cui non sia possibile riparare il dispositivo questo verrà sostituito. In pratica potremo riparare il telefono senza muovere un dito e ci sarà riconsegnato nuovo, o come nuovo, al termine della riparazione.

Quanto costa

Il premio mensile dell’assicurazione per lo smartphone dipende da una serie di fattori, tra cui la marca dello stesso, il valore e la sua “età”. Chiaramente assicurare uno smartphone che ha un valore elevato, acquistato spendendo più di 700-1.000 euro, costa molto di più rispetto all’assicurazione per uno smartphone del valore all’acquisto inferiore ai 300 euro. Stiamo comunque parlando di cifre mensili inferiori ai 10 euro, quindi affrontabili da chiunque. Conviene però anche ricordare che in caso di sostituzione o per danni gravi è possibile che ci venga richiesto il pagamento di una franchigia, la cui consistenza dipende da quanto tempo abbiamo attivato la polizza assicurativa e dal valore del dispositivo. Per telefoni che hanno un valore superiore ai 1.000 euro e che devono essere sostituiti nel primo mese di stipula del contratto di assicurazione la franchigia ammonta a più di 300 euro. Certo si tratta comunque di molto meno rispetto a quanto dovremmo pagare per l’acquisto di un nuovo smartphone. La polizza assicurativa per lo smartphone copre solo 2 interventi di riparazione o di sostituzione all’anno.

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters