Redazione

Gli integratori omega 3 come aiuto per la memoria

Gli integratori omega 3 come aiuto per la memoria

Mente lucida con gli integratori per la memoria

Integratori omega 3 per la memoria e la concentrazioneNon servono grandi ricette per mantenere in forma il cervello, il vero segreto si riassume in una frase: adottare uno stile di vita sano. Vale a dire, seguire un’alimentazione equilibrata, fare movimento e naturalmente non fumare. Va detto però che in particolari momenti della vita, in situazioni in cui si è particolarmente sotto pressione o quando ci si avvia verso la terza età, è necessario dare al cervello più carburante. Soprattutto serve carburante su misura, costituito cioè da quel particolare mix di vitamine, minerali, acidi e aminoacidi che fortunatamente al giorno d’oggi si può trovare già bello e pronto, nella giusta quantità, negli appositi integratori per la memoria.

Questi preparati si rivelano un prezioso aiuto per gli studenti ma anche professionisti e lavoratori che in primavera cominciano ad accusare una certa stanchezza. Con l’ausilio degli integratori che aiutano la memoria e la concentrazione, rimettersi in carreggiata e sostenere con successo riunioni, verifiche ed esami diventa molto più facile. E questi preparati sono sicuramente utili quando ci si accorge che certi processi mnemonici cominciano a incepparsi. A volte succede perché è un momento di particolare stanchezza altre perché è l’età che avanza. Quello che conta è che gli appositi integratori per la concentrazione sono efficaci se preparati con tutte quelle sostanze, rigorosamente naturali, che aiutano a ridare energia al cervello.

Perché non riusciamo più a memorizzare?

Quando la memoria funziona correttamente,la corrente di pensieri si muove in maniera fluida, grazie ai segnali nervosi che viaggiano attraverso impulsi elettrici prodotti dalle cellule nervose. Questi impulsi passano da neurone a neurone attraverso punti di contatto, le cosiddette sinapsi, con scariche elettriche che provocano il rilascio di sostanze chimiche, che a loro volta passano al neurone successivo, come dei veri e propri messaggeri. Ecco perché vengono chiamati neurotrasmettitori. Èun meccanismo affascinante che tuttavia può incepparsi: quando le sinapsi devono fare fronte a un carico esagerato di impulsi, si possono danneggiare provocando così una riduzione della memoria, una difficoltà a concentrarsi e a ragionare lucidamente.

Che cosa contengono gli integratori per la concentrazione?

Per essere efficace e aiutare a migliorare la memoria, il preparato deve contenere sostanze capaci di rilasciare agenti neurochimici che aumentino l’apporto di ossigeno al cervello e stimolino così neuroni e neurotrasmettitori a fare il loro lavoro e quindi ad aumentare la concentrazione. Secondo recenti studi scientifici condotti al NeuropsychologyLaboratoryschool of Biophysicalscience di Victoriasu la Bacopamonnieri (monnieramanier), pianta che la tradizione ayurvedica utilizza da millenni proprio come tonico della memoria, le particolari saponine presenti nella pianta sarebbero in grado di agire sull’ippocampo, che è la nostra sede della memoria, promuovendo una rigenerazione naturale delle sinapsi danneggiate.Una buona notizia che fortunatamente non rimane nella letteratura scientifica ma che è a portata di tutti. In commercio infatti si può trovare un integratore che contiene proprio questo estratto, si chiama OmegorMinded è indicato sia per gli adulti over 55 che per i bambini con difficoltà di apprendimento.

Quali vitamine e minerali mantengono il cervello giovane?

Vitamine, aminoacidi, sali minerali sono i principali componenti degli integratori per la concentrazione.Ecco quali sono e a che cosa servono:

  • le vitamine del gruppo B sono fondamentali per il cervello. In special modo la vitamina B1 o Tiamina, serve per specifiche reazioni chimiche; la B2 o Riboflavina è un antiossidante e protegge dall’invecchiamento cerebrale; la B5 o acido pantotenico riduce l’affaticamento mentale; la B3 o Niacina insieme alla B5 (acido pantotenico), alla B6, alla B8, alla B9e alla B12 sono indispensabili per il corretto funzionamento delle trasmissioni nervose;
  • la vitamina C o acido ascorbico è il più efficace antiossidante che protegge le cellule dal loro invecchiamento precoce;
  • la vitamina E, o tocoferolo, è un potente antiossidante che previene e rallenta l’invecchiamento delle cellule del cervello;
  • il magnesio è un minerale che può aiutare a migliorare la concentrazione e l’umore;
  • il potassio serve per la trasmissione degli impulsi elettrici, attivo nei tessuti del cervello e nel sistema nervoso;
  • lo zinco è un minerale necessario per produrre un enzima efficace contro i radicali liberi;
  • gli omega 3 sono acidi grassi che migliorano la risposta dei neurotrasmettitori delle cellule cerebrali. Aiutano i processi di riparazione, quando le cellule sono danneggiate. Ecco perché sono efficaci in caso di difficoltà di concentrazione, affaticamento e problemi di memoria.