Manuela Di Vietri

L’alimentazione giusta per una pelle sana

Una pelle sana si conquista anche a tavola. Migliorare lo stato di salute della pelle grazie ad una giusta alimentazione è infatti possibile ed anche semplice grazie ai consigli della Dott.ssa Monica Mancino

pelle sanaIl sacrificio di rinunciare ad alcuni alimenti che tentano il nostro animo goloso andrà certamente fatto, ma una pelle sana e senza anti estetiche imperfezioni farà sì che ne valga la pena. Prediligendo precisi alimenti si potrà infatti avere una pelle sana e bella, unitamente ad un miglior stato di invecchiamento. Ma quali sono gli alimenti amici della nostra pelle e quali quelli da evitare a tutti i costi? Lo abbiamo chiesto in questo articolo alla Dott.ssa Monica Mancino, Nutrizionista che ci suggerisce la giusta alimentazione per tenere lontano gli inestetismi ed avere una pelle giovane e bella più a lungo.

Quali sono gli alimenti che ci consiglia per migliorare lo stato di salute della nostra pelle?

“Diversi studi hanno cercato di individuare un alimento od una tipologia di alimenti che possano apportare benefici diretti sullo stato di salute della nostra pelle ma senza risultati significativi.

Il mio primo consiglio perciò è aderente ad una delle prime indicazioni delle numerose linee guida presenti per la corretta alimentazione: avere un apporto quotidiano e costante di alimenti vegetali, in primis la verdura e la frutta. Difatti, l’azione dei micronutrienti (vitamine, sali minerali, componenti bioattivi ecc.) provenienti dalle verdure e dalla frutta, migliorando l’efficienza delle funzioni biologiche ed agendo da antiossidanti contribuiscono direttamente anche a mantenere la salute della pelle. Consiglio inoltre di avere un apporto d’acqua che arrivi almeno al litro e mezzo al giorno. Infatti l’avere un buono stato di idratazione può prevenire la secchezza cutanea.”

Quali alimenti è bene evitare per non incorrere in problematiche e inestetismi della pelle?

“La prima cosa da evitare non è un alimento, bensì un condimento: il sale. Degli studi effettuati sulla popolazione italiana hanno infatti mostrato che, seppur con differenze regionali, in tutta Italia il consumo del sale è molto superiore (più di due volte) la quantità raccomandata. Il sale infatti oltre ad essere un fattore di rischio per lo sviluppo dell’ipertensione, trattiene eccessivamente i liquidi all’interno dell’organismo, aggravando la ritenzione idrica e di conseguenza gli inestetismi della pelle, prima fra tutte la cellulite e la pelle cosiddetta “a buccia d’arancia”. Secondariamente è consigliato evitare tutti i junk food, cioè il cibo spazzatura, come snack e merendine confezionati sia dolci che salati.“

Ha una dieta da consigliarci per migliorare in poco tempo la salute della nostra pelle e ridurre gli inestetismi?

“Purtroppo, nella letteratura non ci sono evidenze scientifiche che portino a considerare una terapia dietetica piuttosto che un’altra per quanto riguarda l’alimentazione e i suoi effetti sulla pelle.

Il mio consiglio è quello di avere un’alimentazione caratterizzata da un ridotto utilizzo del sale, per le ragioni prima descritte. Inoltre consiglio l’assunzione costante di alimenti vegetali come frutta e verdura, cercando il più possibile di variare, sia nella tipologia che nei colori. È infatti noto che i diversi colori di frutta e verdura apportano differenti micronutrienti, ciascuno con i suoi differenti effetti benefici sull’organismo e quindi, anche sulla salute della pelle. Bisogna inoltre avere un’alimentazione varia e soprattutto equilibrata, cercando il più possibile di utilizzare alimenti freschi, evitando quelli già pronti.”