Manuela Di Vietri

Nordic Tales fa tappa a San Lazzaro di Savena, camminata contro la sclerosi multipla

Nordic Tales fa tappa a San Lazzaro di Savena, camminata contro la sclerosi multipla

Dopo Milano e Grosseto, Nordic Tales 2017 ‘Foodie Edition’ ha fatto tappa sabato a Bologna. Un mix di passione, entusiasmo e tanta voglia di divertirsi per l’iniziativa che racconta la sclerosi multipla in un modo nuovo

Circa una trentina tra pazienti, famigliari e semplici curiosi si sono cimentati questa mattina nel ‘nordic walking’ , ovvero la camminata nordica, all’interno del Parco della Resistenza di San Lazzaro di Savena, a due passi da Bologna. Si tratta di una salutare passeggiata all’aria aperta con l’utilizzo dei bastoni. Un’attività fisica completa e adatta davvero a tutti: l’utilizzo dei bastoni coinvolge infatti il movimento del busto interessando il 90% della muscolatura. Il progetto, e dunque il tour che sta toccando sette importanti mete lungo tutto i paese, è nato nel 2015 grazie al supporto di Sanofi Genzyme, dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (Aism) e della Scuola Italiana di Nordic Walking.

Secondo Alessandra Lugaresi, professore associato di neurologia alll’Università di Bologna, “la camminata nordica nel soggetto con sclerosi multipla è molto utile perché permette un esercizio di tipo aerobico che migliora le competenze motorie del paziente e aiuta a coordinare i movimenti. In più grazie al Nordic Tales – continua – molti pazienti riscoprono il piacere di fare attività fisica e di mangiare sano”. Una delle novità di questa edizione di Nordic Tales è infatti proprio la corretta alimentazione, tanto che tra i partner figura anche Ifood, la community online del buon cibo. I prossimi appuntamenti sono Cefalù (27 maggio), Mestre (30 maggio) e Torino (21 giugno).
“Vogliamo raccontare la sclerosi multipla in un modo nuovo – spiega Pietro Pierangeli di Argon Healthcare, organizzatore dell’evento di oggi a San Lazzaro – per chi ha questa patologia è importante fare attività fisica all’aria aperta e seguire una corretta alimentazione”. Maggio è il mese in cui ricorrono la settimana nazionale (dal 27 maggio al 4 giugno) e la giornata mondiale della sclerosi multipla (mercoledì 31 maggio): “Continueremo la nostra campagna di sensibilizzazione – continua Pietro Pierangeli – domani saremo in Sicilia e faremo tappe in diverse regioni italiane, concludendo il nostro tour a Torino il 21 giugno”.

Il nordic walking, oltre ad essere uno sport particolarmente indicato per chi è affetto da sclerosi multipla, è anche un’attività fisica inclusiva: la camminata all’aria aperta diventa un momento di dialogo e di aggregazione. Ne è convinta anche Costanza Farabegoli, istruttrice di Nordic Walking anche lei oggi a San Lazzaro: “Si tratta di un’attività aperta a tutti: in fondo è richiesto solo di camminare, non c’è competizione e ognuno gestisce autonomamente le proprie energie e la propria andatura, godendosi però i paesaggi e la buona compagnia”. La disciplina è accompagnata da un forte spirito di gruppo e di aggregazione, nonché dal contatto con la natura, elementi fondamentali per una migliore qualità di vita per le persone che convivono con la patologia. È possibile seguire la manifestazione e partecipare anche sui social network con l’hashtag #NordicTales.

AdnKronos