Manuela Di Vietri

La tecnologia che migliora la vita: i suggerimenti per un rientro dalle ferie senza stress

La tecnologia che migliora la vita: i suggerimenti per un rientro dalle ferie senza stress

La piattaforma permette alle mamme tuttofare di gestire la salute della famiglia in pochi click e, grazie all’aiuto di un esperto, fornisce un vademecum per organizzare al meglio le attività dei piccoli di casa, con un’attenzione speciale al piano vaccinale

Ormai archiviate le vacanze e con la ripresa della routine quotidiana alle porte, settembre  è il momento ideale per le mamme per pianificare l’anno in partenza, non solo destreggiandosi tra impegni lavorativi, scolastici ed extra, ma anche facendo il punto sugli appuntamenti immancabili per la salute di tutta la famiglia. In questo periodo dell’anno in cui organizzarsi al meglio è fondamentale,MioDottore.it – una delle più grandi piattaforme al mondo dedicata alla sanità privata, specializzata nella prenotazione online di visite mediche – rappresenta l’alleato indispensabile per le donne che seguono le agende familiari, velocizzando e rendendo più semplice la prenotazione di appuntamenti medici, fornendo utili consigli per evitare lo stress da rientro anche per i più piccoli e pianificare in tutta sicurezza le vaccinazioni, indispensabili per l’inizio della scuola.

Mamme tecnologiche e bimbi sani

Secondo un’indagine di MioDottore.it, si riconfermano le donne (64,7%) i soggetti all’interno della famiglia che si occupano degli aspetti medici e della salute di casa, in particolar modo di quella dei figli. Spesso ricorrono a un consulto professionale relativo alla propria salute e quella dei loro cari, prenotano più spesso visite specialistiche rispetto agli uomini.

Per dare maggior supporto proprio a loro, MioDottore.it ha stilato un breve vademecum di tre regole auree, coinvolgendo uno dei suoi esperti, il Professor Riccardo Longhi, Pediatra di Milano, che suggerisce come rendere meno traumatica la ripresa, come gestire le visite e sfata qualche falso mito sulla dibattuta questione delle somministrazioni vaccinali.

  1. A scuola senza traumi

Si sente spesso parlare di “trauma da rientro” tra gli adulti, ma spesso la situazione è valida anche per i bimbi. Sempre più in realtà i piccoli hanno fitte agende che li tengono impegnati anche dopo il suono della campanella: ai quotidiani compiti assegnati per casa si aggiungono infatti attività sportive, corsi di lingua, lezioni di strumenti musicali, allenamenti e partite. Per evitare tale stress, l’esperto suggerisce di programmare una lenta ripresa, proponendo al bambino sport o programmi fisici che davvero si adattino alle sue caratteristiche e possano catturare il suo interesse.

  1. Visite e vaccini

I bambini non necessitano di controlli specifici al ritorno dalle ferie, l’esperto di MioDottore.it ricorda che è sufficiente effettuare le visite filtro stabilite per età e comunicate dal pediatra. Diversamente, per i vaccini ci vuole maggior organizzazione in quanto è importante seguire il calendario vaccinale regionale che indica l’età per ciascun richiamo. Tra i vari impegni e appuntamenti però potrebbe verificarsi anche un ritardo della famiglia nel presentarsi a un richiamo schedulato, in questo caso l’esperto rassicura: ”Se vi è un ritardo rispetto al calendario, nessun problema: il gap può essere colmato seguendo le indicazioni del pediatra curante o del Centro vaccinale.”

  1. Stop ai falsi miti sui vaccini

Il  tema dei vaccini, che ultimamente sta catalizzando l’attenzione di tutte le famiglie italiane con figli, vede ancora alcuni genitori dubbiosi e, in particolar modo, tra i timori si registra l’ipotesi di effetti collaterali gravi e rischi fisici in seguito a somministrazioni multiple. Per questo l’esperto di MioDottore.it tranquillizza dicendo che: ”Esistono effetti collaterali per ciascun vaccino, come succede con ogni farmaco, ma la maggior parte è di scarsissima rilevanza clinica. Raramente possono essere gravi ed eccezionalmente portare a morte o a danni permanenti. Come per ogni terapia, bisogna verificare il rapporto rischio-beneficio. Nel caso delle vaccinazioni, esso è assolutamente favorevole.” Ricorda, inoltre, che non vi è alcuno svantaggio nella somministrazione di più vaccini in un’unica iniezione, rispetto a quelle singole.

La tecnologia in aiuto delle mamme

La tecnologia – sempre più pervasiva della vita quotidiana delle persone – si dimostra quindi un valido aiuto per gestire in modo più rapido e immediato anche le azioni relative alla salute. Attraverso MioDottore.it le distanze tra medico e paziente sono sempre più ravvicinate, permettendo anche alle mamme più impegnate di cercare e informarsi rapidamente sugli esperti – ve ne sono circa 20.000 registrati che spaziano nelle più varie specializzazioni – e interfacciarsi con i medici per fare chiarezza su dubbi e incertezze: è infatti disponibile sul sito una sezione “Chiedi al dottore”. Inoltre, è possibile consultare i profili degli specialisti e le recensioni redatte da altri pazienti, aspetto ormai immancabile per le proprie scelte in qualsiasi ambito, e in pochi click si può verificare la disponibilità del medico e sapere il costo della prestazione. Per aiutare anche i più smemorati o impegnati, a seguito della prenotazione e il giorno prima dell’appuntamento, la piattaforma invia un messaggio di promemoria così da evitare dimenticanze dell’ultimo minuto.