Redazione

Vendere con un blog aziendale è possibile?

Vendere con un blog aziendale è possibile?

Tutti i segreti per un blog aziendale di successo: dalla creazione alla vendita

Diffusosi con grande rapidità negli ultimi anni, il blog aziendale rappresenta uno spazio online che si caratterizza per la sua dinamicità. Nel caso in cui a realizzarlo sia un’azienda, normalmente nasce all’interno del sito Web ufficiale, ed ha l’obiettivo di trasmettere agli utenti la vera essenza dell’attività. I suoi contenuti, pertanto, non sono rivolti unicamente alla promozione. Tale “piazza” virtuale, infatti, cerca di attirare l’attenzione di chi naviga in rete attraverso contenuti di qualità. La scelta di questi ultimi è essenziale, in quanto solo riuscendo a soddisfare i bisogni e le aspettative del potenziale cliente lo si invoglierà ad approfondire la conoscenza del marchio aziendale e di quanto l’azienda ha da offrire.

Perché creare un blog aziendale

L’importanza del blog aziendale è riconosciuta ormai da tempo, tanto da essere ormai uno degli strumenti privilegiati di “inbound marketing“. Un blog sviluppato con criterio ha la capacità di indurre i clienti a ricercare il prodotto desiderato, senza che sia l’azienda stessa a farlo. Per riuscire nell’intento il blog deve essere strutturato con criterio, portato avanti con costanza e seguendo una strategia ben precisa. In pratica, per vendere con un blog aziendale è necessario pensare a tale strumento come ad un investimento nel medio o lungo termine. Solitamente, i primi risultati si manifestano non prima che sia trascorso un anno. Ad ogni modo, già passati 6 mesi dalla sua inaugurazione sarà possibile notare dei cambiamenti nell’atteggiamento dei potenziali clienti, più propensi a richiedere informazioni sulle caratteristiche di un determinato prodotto. Un blog consente di stabilire un contatto diretto con il pubblico per mezzo di post aggiornati. In tali post viene raccontata la realtà professionale, permettendo alle aziende di farsi trovare anche da chi non ha mai sentito parlare del marchio in precedenza.

Le difficoltà nel rendere un blog un investimento di successo

Purtroppo non esiste una ricetta che permetta ad un blog di trasformarsi automaticamente in un successo. Tuttavia, a favorire una crescita ottimale sono diversi elementi. Come anticipato nelle precedenti righe, è necessario proporre contenuti di qualità e raccontare quello che accade quotidianamente all’interno dell’azienda. Altrettanto utile è l’inserimento di iconografiche nei post, in grado di rendere questi ultimi più fruibili, e la produzione di contenuti in ottica SEO. Sono sempre di più gli utenti che dedicano il proprio tempo a “scandagliare” quanto presente sul Web con l’obiettivo di trovare le soluzioni ideali ai problemi. Non manca chi, semplicemente, è alla ricerca di approfondimenti in merito ad un determinato tema. I migliori blog aziendali sono quelli che riescono a dare risposta alle domande latenti, fornendo soluzioni e informazioni su specifici argomenti. Grazie ad un blog affidabile, sono i clienti “tiepidi”, ossia in cerca di documentazione su un determinato prodotto, a rappresentare l’utente di riferimento.

Come creare i contenuti di un blog

Tra le difficoltà da affrontare nella progettazione di un blog di successo rientra, come detto, vi è l’impossibilità di ottenere risultati immediati. Perché un blog si indicizzi è fondamentale programmare l’inserimento costante di nuovi contenuti. Questo non significa unicamente scrivere post con continuità, ma scegliere anche argomenti che possano offrire risposte utili. Inoltre, come accade per un sito Web, anche il blog deve poter contare su una struttura adeguata, garantire sicurezza e permettere agli utenti di trovare quanto desiderato senza perdere tempo inutilmente. Chi non dispone di sufficienti conoscenze in ambito SEO farebbe meglio ad affidarsi ad un’agenzia esperta ed affidabile. Un altro aspetto che, in diverse occasioni, finisce per frenare l’entusiasmo iniziale di chi decide di aprire un blog, è costituito dal fatto che scrivere contenuti rilevanti dal punto di vista qualitativo richiede non solo capacità, ma anche del tempo prezioso. Il rischio è anche quello di non avere idee a sufficienza per creare contenuti che possano portare un utente all’acquisto dei beni o dei servizi dell’azienda. Il modo migliore per avere sempre nuovi contenuti a disposizione è creare un piano redazionale seguendo una determinata strategia. Quest’ultima, in particolare, dovrà tenere conto della tipologia di post desiderati e del target di riferimento.

I vantaggi di un piano redazionale per il blog aziendale

Attraverso un piano redazionale studiato con attenzione, affiancato da una strategia SEO efficace, a trarne vantaggio saranno il volume di traffico, la visibilità sui principali motori di ricerca e, di conseguenza, le vendite. Il piano dovrà riuscire ad identificare i punti di forza e di debolezza del progetto, individuare le caratteristiche del target di riferimento, stabilire sia gli obiettivi principali che quelli secondari e pianificare i contenuti e il calendario editoriale. La presenza di contenuti aggiornati farà apparire più affidabile e credibile un’azienda. Condividerli per mezzo di newsletter o dei canali social consentirà al traffico di aumentare progressivamente. Così facendo sarà più semplice fidelizzare il pubblico. Un piano editoriale strutturato con attenzione eviterà che all’interno del blog compaiano articoli dallo scarso appeal, oppure fuori target.

Cosa scrivere nel blog aziendale?

Per vendere con un blog aziendale è opportuno tenere in considerazione come la sua gestione non costituisca un’attività meramente pratica. Se la scrittura, la correttezza dei termini, la struttura dei contenuti e la scelta delle giuste immagini a corredo sono sicuramente elementi essenziali, altrettanto fondamentale, nella fase preliminare è la scelta di cosa scrivere e del perché farlo. L’obiettivo deve essere sempre quello di apparire, agli occhi degli utenti, come la soluzione migliore. La “content strategy” permette di pianificare il lavoro nel dettaglio, offrendo consigli anche in merito al linguaggio e alle parole chiavi cui fare ricorso. Una volta stabilita la strategia verrà definito il piano editoriale.

È meglio affidarsi ad una società per guadagnare con un blog aziendale?

Da quanto emerso finora, appare chiaro come la scelta di dedicarsi anima e corpo ad un blog aziendale non sia un’attività da prendere sottogamba. La semplice presenza di un blog, sia interna che esterna ad un sito aziendale, non garantisce da sola un ritorno in termini di vendite. Non avendo le conoscenze necessarie il rischio è quello di gettare alle ortiche tempo, risorse e denaro. Avere a disposizione le competenze di una Web Agency, è in molti casi, la soluzione ideale. Questa garantisce soluzioni personalizzate anche a chi è in cerca di aiuto per realizzare un blog aziendale, riservando particolare attenzione alle strategie SEO