Pascale Fortino

Cappuccetto rosso…sangria

dolce & gabbana autunno inverno 2014-2015 medioevoC’era una volta Cappuccetto Rosso…e c’è ancora o quanto meno ci ha lasciato in eredità i suoi abiti. La sua mantella è stata utilizzata da quasi tutti gli stilisti e lei, la bella bambina protagonista di una delle fiabe più conosciute di tutti i tempi, è diventata improvvisamente una fashion icon di spicco. Ha rubato il posto persino a Cenerentola che nell’estate 2013 aveva lanciato un’altra moda con le sue belle scarpe di cristallo trasparente, imitate in tutto il mondo con l’aiuto del più versatile e comodo pvc. Insomma i modelli cambiano, ma un imperativo resta, le fiabe e le favole continuano a far sognare i bambini…ma anche i grandi artisti. Per il prossimo inverno cappe e mantelle sono state riproposte in innumerevoli varianti di colore, dal classico nero al sangria, una delle tinte più alla moda secondo Pantone. Il grande assente è proprio il rosso (Cappuccetto rosso avrà richiesto l’esclusiva?) che, molto apprezzato sui capispalla dell’inverno scorso, nelle nuove collezioni fa più raramente capolino. Gareth Pugh ha puntato sull’eleganza e ha rivestito le sue cappe di pelliccia, peccato che non sia di lupo, altrimenti sarebbe stata una bella rivincita per Cappuccetto. Con gli abbinamenti ci si potrà sbizzarrire e la versatilità di questi capispalla consentirà di utilizzarli nelle occasioni più disparate. Una cappa in Cappotto-mantella-2015-Elie-Saab-autunno-invernopelliccia, ad esempio, potrà essere adoperata per rendere ancora più raffinato il classico tubino o per sembrare più sofisticate con un semplice jeans. Certo noi più bassine dovremo stare attente ai modelli! Una mantella troppo lunga è sconsigliata se non vorremo dare l’impressione di essere sul set di un improbabile film di magia. Se vorremo optare comunque per questo modello, dovremo quanto meno abbinarlo con jeans stretch e tacchi. Morale della favola i nuovi cappotti, morbidi e avvolgenti, saranno il capo irrinunciabile di ogni vera fashion addict. Tutto una tinta o a fantasia, a doppiopetto o con cerniera, in tartan o maculato, corto o lungo che sia, nessuna di noi riuscirà a resistere al fascino romantico di questo attualissimo capo d’altri tempi.