I vari metodi per investire in titoli azionari

Esistono diverse opzioni per coloro che desiderano investire in titoli azionari. Ricordiamo che si tratta di un tipo di investimento rischioso, indipendentemente dalla modalità scelta. Perché i titoli azionari sono negoziati quotidianamente presso le borse mondiali e il loro valore è costantemente fluttuante. Se si decide di investire in azioni attraverso strumenti finanziari derivati poi è potenzialmente possibile perdere quanto investito completamente, anche in un breve arco di tempo. Prima di inserire in questo tipo di investimento cifre cospicue è quindi importante informarsi, seguire dei corsi e avere ben chiare le idee su come funzionano le cose in tale ambito.

La compravendita di titoli azionari
Il metodo tradizionale per investire in azioni consiste nell’acquistarle, per poi rivenderle quando il loro valore è aumentato. Per comprare un titolo azionario, che siano le azioni Tesla o di una società che opera in Italia, è necessario rivolgersi a un intermediario. Vi sono società che si occupano esclusivamente di questo tipo di investimenti, o altre che propongono sia la compravendita di titoli, sia la negoziazione di strumenti finanziari derivati, che si basano su titoli azionari. Anche alcune banche offrono questo tipo di attività ai propri clienti, solitamente con il pagamento di una quota annuale, come fosse un abbonamento al servizio.
Chi si occupa di compravendita di titoli azionari guadagna nel momento in cui rivende un titolo, ma solo se il suo valore è aumentato nel periodo in cui lo deteneva; oltre a questo la gran parte delle società offre un dividendo periodico ai propri azionisti, che viene pagato due o più volte all’anno, a seconda dei casi.

Il trading con gli strumenti derivati
Anche varie piattaforme per il trading online consentono di investire in titoli azionari, sia acquistandoli, sia attraverso speculazioni con strumenti derivati. Ad esempio i CFD possono basarsi sui titoli azionari. In questo caso chi investe non acquista azioni, ma specula sull’andamento delle loro quotazioni. Il guadagno arriva nel momento in cui si riesce a interpretare correttamente il trend del momento, decidendo se speculare su un potenziale aumento del valore dell’azione o su una sua diminuzione. Nel caso in cui non si riesca ad ottenere una corretta previsione si perde quanto investito, in genere completamente.

Investire sui fondi comuni azionari
Molti fondi comuni di investimento acquistano titoli azionari. Si tratta quindi di un tipo di investimento che consente di speculare sulle azioni, senza in realtà acquistarne. L’investitore invece acquisisce quote di un fondo comune, il cui capitale è investito in titoli azionari o anche in altri strumenti finanziari. In questo caso il guadagno è calcolato periodicamente: se le scelte della società di gestione del fondo sono corrette le quote del fondo stesso aumentano di valore nel tempo.

Quanto si guadagna con i titoli azionari
Come abbiamo visto, con la compravendita si può guadagnare nel momento in cui le quotazioni di un titolo azionario aumentano. Tale aumento va da pochi punti percentuali fino potenzialmente all’infinito. Nella maggior parte dei casi si parla di aumenti nell’ordine di 1-5 punti percentuali; non è però facile fare un discorso generale, perché ci sono titoli che hanno visto un aumento del loro valore superiore al 30% in poche settimane, altri il cui valore è rimasto più o meno stabile per anni. Nel caso del trading online con i derivati invece il potenziale guadagno può essere vicino al 70-80% di quanto investito; a un guadagno tanto elevato corrisponde però anche un rischio di perdere il proprio capitale altrettanto elevato. Anche con i fondi di investimento azionari il discorso è simile a quanto detto per la compravendita di titoli: aumenti del valore delle quote inferiori al 10% annuo possono essere considerati la norma.

Scegliere come investire
Se è semplice spiegare quali siano i modi che consentono di investire in titoli azionari, più difficile è invece scegliere quali azioni acquistare, o come investire nel trading online. Nel caso dei fondi azionari il piccolo investitore si affida a una società di gestione del credito, considerando il fatto che chi la gestisce abbia maggiore esperienza rispetto alla sua. Quando si tratta di strumenti derivati esistono metodi e tecniche per la scelta delle speculazioni, che partono dall’analisi dei grafici delle quotazioni. Chi decide invece quali azioni acquistare deve ragionare sul mercato di cui una singola società fa parte e anche sulla salute di quest’ultima. A tal proposito esistono corsi di vario genere, ma anche testi che possono aiutare l’investitore nella sua scelta.