Rita Caridi

Sabrina Persechino si ispira alle cupole barocche

/

394_10023Sabrina Persechino, stilista ed architetto si è ispirata alle cupole barocche per la sua collezione presentata ieri a Santo Spirito in Sassia. “Le cupole sono l’emblema della classicità ma nel periodo rinascimentale-barocco alcuni ‘equilibri’ vengono forzati sia nelle dimensioni che nell’aspetto estetico” spiega la designer. “Un simile processo di rottura avviene nella musica con la nascita del rock. Da qui il Barock, unione tra barocco e rock“. La collezione parte dallo studio delle cupole di S. Ivo alla Sapienza di Borromini e delle chiese gemelle di Piazza del Popolo, Santa Maria del Fiore, Parlamento di Norman Foster, Gallerie Umberto e Vittorio Emanuele. Decori di Squame di pelle e pailettes giganti ricordano i grandi tetti delle chiese gemelle di piazza del Popolo a Roma e si alternano ai giochi di stampe geometriche che richiamano il pavimento di S. Maria del Fiore a Firenze. Tonalità del nero sono in contrasto con punti luce argento, scintillii dorati esaltano le nervature delle cinte metalliche che rievocano i disegni della cupola e della pianta di S. Ivo alla Sapienza.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters