Caterina Lenti

Stanchezza pomeridiana: tutti i consigli per contrastare al meglio i cali d’energia

Stanchezza pomeridiana: tutti i consigli per contrastare al meglio i cali d’energia

STANCHEZZA COPERTINAVi siete appena messe a studiare o avete terminato la pausa lavoro, ma siete state travolte da un forte senso di stanchezza pomeridiana? Avete già preso un bel po’ di tazzine di caffè o una barretta di cioccolato, convinte che possano far miracoli? Sicuramente funzionano nell’immediato, ma basta poco perché il livello di energia si riabbassi nuovamente. La stanchezza pomeridiana può essere dovuta a vari fattori, tra cui un calo di zuccheri nel sangue, la disidratazione, la noia o la carenza di sonno. Cosa fare, dunque, per combatterla? In primis, è fondamentale idratarsi,  per preservare un buon livello energetico, quindi tenete sempre a portata di mano delle bottigliette d’acqua, sorseggiandole regolarmente, oppure bevete un bella tazza di tè caldo con pochi biscotti integrali, per prevenire i cali d’energia nelle ore pomeridiane e smorsare il senso di fame che può favorire un’abbuffata serale.

RIPOSO STANCHEZZANon dimenticate mai di far colazione, in quanto essa è essenziale per affrontare al meglio la giornata. Cereali integrali, yogurt, frutta fresca a pezzetti o un bel succo di agrumi… la colazione attiva la mente, non facendovi arrivare con una fame da lupo a pranzo. Bandite il fast food, gli zuccheri e la farina raffinata, concentrandovi sul consumo di alimenti naturali, piuttosto che su quelli confezionati e raffinati, riducendo i carboidrati. Sbizzarritevi con verdure a basso contenuto di carboidrati (es. germogli, fagiolini, lattughe, cavoli e radicchio) e su alimenti a basso contenuto di grassi (fagioli, soia, noci, cereali integrali). Anche il riposo notturno è fondamentale per ricaricare le energie e poter vivere al meglio la nuova giornata, quindi dormite 8 ore a notte e cercate di andare a letto sempre alla stessa ora.

STANCHEZZA Il giorno seguente avrete più energia, una maggiore stabilità emotiva e sarete mentalmente più lucide. Per aumentare i livelli di melatonina, un ormone necessario per riposare al meglio, create un ambiente che sia il più buio possibile, spegnendo tutti i dispositivi elettronici e le luci led di pc e tv, utilizzando prima di addormentarvi lampadine a basso consumo. Anche l’attività fisica migliora la qualità del sonno: praticatela nel tardo pomeriggio o nelle prime ore della sera ma non troppo tardi, altrimenti l’adrenalina rilasciata durante l’esercizio fisico potrebbe tenervi sveglie più a lungo, sortendo l’effetto contrario! Se non avete tempo per lo sport, rilassatevi con un bel bagno caldo circa 2 ore prima di andare a letto. Se vi sentite particolarmente stanche dopo pranzo o nel pomeriggio, annotate dettagliatamente per una settimana cosa avete mangiato e che tipi di esercizio avete fatto, quanto avete dormito per notte e tutti i fattori che possono avervi provocato quest’ improvvisa stanchezza, analizzando poi gli appunti presi per evitare le abitudini responsabili del calo energetico.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters