Caterina Marino

E’ vero amore o un fuoco di paglia?

E’ vero amore o un fuoco di paglia?

“Dottore dottore, soffro di insonnia, mi sudano le mani sono inappetente, che malattia ho?” “Caro paziente lei è innamorato”

Adamo ed evaLa fase dell’innamoramento è una delle poche fasi di felicità che un uomo riesce a provare durante la sua vita, si manifesta, in tutti gli uomini allo stesso modo, attraverso dei sintomi fisiologici riconoscibili, quali aumento della pressione sanguigna, tachicardia, insonnia, inappetenza, eccessiva sudorazione. Tutto ciò è causato da alcune reazioni chimiche che avvengono all’interno del nostro organismo. Il  Medico, psichiatra e insegnante dell’Università di Pisa, Angelo Gemignani ci spiega perché : «nel processo di innamoramento sono coinvolte 12 aree del cervello, che producono diverse sostanze i cui effetti sono simili a quelli provocati da certe droghe o dagli sport estremi». Sono stati condotti degli esperimenti in cui si è notato che, anche solo osservando l’immagine dell’amato , le reazioni chimiche si scatenano. «Sottoponendo a risonanza magnetica il cervello di giovani innamorati mentre venivano mostrate loro foto del partner, si è visto che si attivavano le aree responsabili della produzione di dopamina (un neurotrasmettitore coinvolto nel meccanismo del piacere), di adrenalina (ormone che predispone l’organismo ad affrontare le situazioni di emergenza sul piano fisico ed emotivo) e di feniletilamina (un ormone che ha proprietà eccitanti). Questo cocktail chimico induce, appunto, uno stato di eccitazione e di leggera vertigine, simile a quello provocato da una piccola dose di anfetamine (oppure una dose molto alta di cioccolata, che contiene feniletilamina). Se una persona è nelle prime fasi dell’innamoramento, il suo cuore batte più intensamente e ha necessità di un maggior afflusso di sangue. Quindi la circolazione è veicolata di più verso il cuore e ridotta provvisoriamente in zone come le mani, che diventano fredde». Infatti se abbiamo il sospetto che c’è un amico che prova qualcosa di più per noi basterà osservare i suoi comportamenti, e stringergli le mani.

Dopo circa un anno di follie, tutte le coppie iniziano ad avere forti dubbi sui propri sentimenti, perché non si riescono a provare  quelle stesse sensazioni iniziali. In concomitanza all’assuefazione fisiologica del nostro organismo, il cervello, sicuro del proprio partner, si tranquillizza e, rilassandosi, non rilascia più il coktail della felicità. Questo causa una diminuzione di appagamento che spinge, istintivamente, il soggetto a ricercare altre fonti di piacere, se la vostra ricerca si ferma al cioccolato è normale altrimenti…attenti ai calessi.

 

 

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters