Rita Caridi

Tutto pronto per AltaRoma tra giovani talenti e arte

Tutto pronto per AltaRoma tra giovani talenti e arte

Tutto pronto per la XXVI edizione della fashion week AltaRomAltaModa, nella capitale da domani, 30 gennaio, al 2 febbraio

altaroma1La manifestazione si sviluppa attraverso gli sfondi e i colori di un quartier generale che si snoda lungo un percorso idealmente delimitato da location d’eccezione, come in un crocevia tra moda e arte: il MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, prima istituzione nazionale dedicata alla creatività contemporanea, e lo Spazio Altaroma, alle porte dell’Auditorium Parco della Musica. ”Nonostante le difficoltà e le risorse disponibili considerevolmente contenute, saranno tante le novità, le conferme e i ritorni per questa edizione della fashion week di Altaroma. A cominciare dal nuovo headquarter, che vedrà protagonisti lo Spazio Altaroma, alle porte dell’Auditorium Parco della Musica, e il MAXXI, che continuerà a tenere i suoi spazi aperti alla moda fino al 3 Maggio con la mostra ‘Bellissima: L’Italia dell’alta moda 1945-1968’, nata in collaborazione con Altaroma“, ha dichiarato Silvia Venturini Fendi, presidente di Altaroma. “Sono felice che abbiano confermato la loro presenza in calendario le grandi maison – ha sottolineato – accanto a sempre più numerosi talenti emergenti che hanno mosso i loro primi passi proprio qui a Roma, grazie al progetto di scouting ‘Who Is On Next?’. Grazie all’impegno e al grande sostegno di tutte le professionalità coinvolte nell’organizzazione, siamo fiduciosi sulla possibilità di realizzare una buona manifestazione”. Un filo conduttore che racconta la mission di Altaroma, tra scouting, supporto a nuovi talenti e molte innovative modalità di presentazione: “Eventi – spiega AltaRoma – pensati per dare visibilità alle idee, ma soprattutto a ciò che producono, oggetti che parlano di contemporaneità. Nuovi talenti, piccola e media impresa, alto artigianato declinato in alta moda e alta sartorialità in tutte le sue molteplici forme: dai cappelli agli accessori, accompagnati da installazioni di fiori ed esposizioni di quadri. Dall’ispirazione alla realizzazione di un’idea, dunque, per spiegare la creatività“. Roma consolida così il suo ruolo di contenitore per dare visibilità alle idee, occasioni concrete di crescita e momenti commerciali, intercettando la domanda dei nuovi mercati sempre più attenti alla qualità, alla manualità e alla creatività contemporanea. In crescita gli eventi collaterali che seguiranno il corso del calendario ufficiale della manifestazione: installazioni, progetti corali, esibizioni di manualità. Tra mostre di acquerelli, fotografiche, performance di tattoo haute couture, presentazioni di libri, visite di laboratori sartoriali, frutto della creatività emergente, dell’innovazione e di realtà imprenditoriali che animano il fashion system italiano e internazionale, sono molte le opportunità che animano la città.
Grande spazio è dedicato ai giovani talenti. Sono 5 i designer provenienti dal progetto di scouting ideato e organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia ‘Who Is On Next?’, ormai riconosciuto a livello internazionale, che conferisce a Roma il ruolo di capitale per la ricerca di nuovi talenti. Presenteranno le loro collezioni sulle passerelle capitoline: Daizy Shely e Piccione•Piccione (vincitori della decima edizione di ‘Who Is On Next?’), Project 149 (finalista della decima edizione di ‘Who Is On Next?’), Greta Boldini (finalista della nona edizione di ‘Who Is On Next?’) e Quattromani (menzione speciale della nona edizione di ‘Who Is On Next?’). E, grazie alla collaborazione con uno dei più importanti premium department store della capitale, anche una selezione di new designer, tra cui Benedetta Bruzziches, Charline De Luca e Paula Cademartori, in una installazione artistica da Coin Excelsior per presentare le nuove collezioni primavera/estate 2015.
Dagli accessori al ready-to-wear, un’esplosione creativa invaderà quindi lo store di via Cola di Rienzo, con un’incursione nel visual merchandising, grazie a vetrine originali, con oggetti da ammirare e raccontare. Ulteriori scoperte di talento e manualità artigianali saranno visibili all’interno di consolidati appuntamenti come ‘A.I. Artisanal Intelligence’, iniziativa promossa da Altaroma a cura di Clara Tosi Pamphili e Alessio de’ Navasques, e la settima edizione di ‘Room Service’, progetto ideato e curato da Simonetta Gianfelici per Altaroma, con 15 talenti da presentare. Una carrellata di creativi, quindi, tra designer consolidati, new entry e debutti, tutti insieme a Roma per far vivere la città e confermarla come centro propulsivo della creatività contemporanea italiana. Anche le maison storiche tornano a calcare le ‘catwalk’ di Roma, con nomi affermati dell’alta moda italiana, 12 in tutto, che confermano la loro presenza nel calendario di AltaRomAltaModa – gennaio 2015. In ordine di apparizione in calendario: Giada Curti, Luigi Borbone, Gattinoni, Antonella Rossi, Camillo Bona, uno special event di Antonio Grimaldi, Sabrina Persechino, Rani Zakhem, Nino Lettieri, Renato Balestra, Gianni Molaro, Raffaella Curiel e il ritorno sulle catwalk di Altaroma per Ettore Bilotta. Poi, la presentazione di una artista a tutto tondo: attrice, modella, pittrice e designer, Catrinel Marlon con il suo brand Catherinelle presenterà la collezione di accessori autunno/inverno 2015-16 all’interno di una installazione. Saranno, infine, 4 le scuole in calendario: Ied Roma, Accademia di Costume e Moda, Accademia dei Sartori, Accademia delle Belle Arti di Frosinone. Oltre all’installazione di un vero e proprio centro di eccellenza formativo italiano, lo Iuav di Venezia: un ateneo statale di architettura, design, teatro, Moda, arti visive che ha scelto Roma per mostrare il suo percorso formativo e creativo.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters