Sanremo, Carlo Conti ha chiamato Conchita Wurst “Tom”

 Gaffe o tecnica da audience? Il conduttore del Festival, non si riserva di fare domande impertinenti

LaPresse
LaPresse

Thomas Neuwirth, in arte Conchita Wurst, è famosa per la sua voce bellissima, ma anche per il suo aspetto non convenzionale, da drag queen con la barba. Ieri sera, ospite big del Festival di Sanremo,  dopo la brillante esibizione, in cui ha presentato il singolo  “Heroes”, che uscirà a maggio, il conduttore Conti ha dimostrato una certa indelicatezza nel rivolgersi a  lei dicendo: “Tom, che voce potente!”, questo in realtà non è stata l’unico momento in cui la cantante austriaca è stata messa in difficoltà, infatti il padrone di casa del Festival, ha iniziato a chiedere se  all’Eurovision Song Contest 2014, che è stato da lei vinto, la barba l’ha aiutata,”dimmi la verità, dimmi la verità: secondo te questa barba ti ha aiutato nella vittoria oppure no?”. Conchita ha elegantemente deviato la conversazione, dicendo: “Ovviamente mi ha aiutato, perché mi sarei sentita incompleta senza barba, e se uno non si sente pronto è impossibile avere successo. Quindi per me ha avuto un’enorme importanza. Non so se abbia contato per gli altri, ma per me è stata molto importante”. Per la Wurst, che significa in tedesco “non me ne importa niente”, la difficoltà della serata non si è esaurita con il Conti, infatti appena scesa dal palco Rocco Tanica, in collegamento ha iniziato a dire : “Dopo l’esibizione de Il barbetta”. Ma dico io si trattano così gli ospiti?