Rita Caridi

Ecco 5 buoni consigli per guarire dalla “smartphone dipendenza” [VIDEO]

Ecco 5 buoni consigli per guarire dalla “smartphone dipendenza” [VIDEO]

Smartphone e tablet sono diventati ormai i nostri “amici” inseparabili, sono utilissimi, ma anche dannosi, dovremmo infatti cercare di utilizzarli meno, solo per il minimo indispensabile

dipendenza-smartphoneLa tecnologia fa ormai parte della nostra vita. Tutte le attività che svolgiamo quotidianamente sono in qualche modo collegate ad essa. Telefonate, messaggini, musica, libri, giochi, gli “apparecchi” moderni ci permettono di fare tantissime cose e in maniera velocissima. Stiamo studiando una lingua straniera e non ricordiamo la traduzione di un vocabolo? Basta prendere uno smartphone o un tablet e in pochi secondi avremo ciò di cui abbiamo bisogno, senza dover consultare il vocabolario cartaceo. Siamo in vacanza in una città che non conosciamo e non sappiamo come muoverci? Ci pensano le app ad aiutarci e portarci a destinazione, evitando di girare per le strade con in mano una gigantesca cartina. A volte però non ci rendiamo conto che tutta questa tecnologia può farci male e che è per noi come una droga. Ecco allora un’elenco di consigli per “depurarci”:

– disabilitare le notifiche dei social network: questo ci permetterà di evitare di cadere in tentazione e controllare tablet e smartphone ogni qualvolta sentiamo l’avviso di una notifica. Disabilitando le notifiche evitiamo di distrarci in momenti in cui non possiamo permettercelo, anche perchè, diciamocelo sinceramente, se qualcuno deve dirci qualcosa di urgente ci chiama, non usa Facebook o Instagram per farlo;
– stabilire un tempo massimo quotidiano nel quale usare i nostri apparecchi tecnologici, e cronometrare con un timer tutte le volte che lo usiamo in modo da non superare il tempo stabilito;
– scrivere su un foglio la lista di cose da fare nell’arco della giornata, in modo tale da dare ad esse la priorità, e usare tablet o smartphone solo dopo aver finito tutte le faccende;
– tenere il telefono in modalità silenziosa (ancora meglio se spento) durante i pasti: è fondamentale non avere distrazioni quando si pranza/cena in compagnia di parenti e/o amici, in modo tale da condividere con essi questo momento imporntante della giornata;
– stabilire, soprattutto in famiglia, dei momenti in cui telefoni e tablet sono VIETATISSIMI, e dedicare questi momenti a sè stessi (letture, musiche, passeggiate, sport, relax), o ai nostri cari (escursioni di famiglia, cene romantiche, passeggiate in riva al mare con tutta la famiglia, e tanto altro).


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters