Rita Caridi

Felpa sporca? “Dalla a tua madre, è il suo lavoro”: bufera sul web

Felpa sporca? “Dalla a tua madre, è il suo lavoro”: bufera sul web

Etichetta ironica o sessista? Sul web si è già scatenata la bufera

Aga_0018_170215-kSxE-U230994746937o3B-620x420@CorrieredibolognaLa donna non riesce a scrollarsi di dosso lo stereotipo di casalinga, di colei che in casa DEVE per forza fare tutto: badare ai bambini, badare al marito, cucinare, lavare, stirare, e infine, se le rimane tempo, prendersi un po’ cura di sè stessa. Fare la casalinga è un lavoro (non retribuito) che non tutti possono permettersi di fare. Molte donne infatti, oggigiorno, per ambizione o per necessità non hanno mai il tempo di stare in casa a pulire e ordinare perchè troppo impegnate nel loro lavoro.
Il lavoro di casalinga è molto impegnativo e non deve essere disprezzato. Non tutti sembrano averlo capito però, e in molti pensano che casalinga sia sinonimo di “schiava”, come per esempio il brand Shoeshine che per denigrare il ruolo della casalinga e della donna in generale (perchè anche molte donne in carriera riescono ad organizzarsi il lavoro in casa) ha deciso di scrivere sull’etichetta un consiglio molto bizzarro e sessista per lavare una sua felpa: “Give it to your mum it’s her job” (“dalla a tua mamma, è il suo lavoro”).
Un’etichetta che sta scatenando una bufera, tanto che la coordinatrice delle donne del Pd di Bologna, Federica Mazzoni che ha denunciato il fatto all’Istituto dell’autodisciplina pubblicitaria (IAP). Il marchio, a sua difesa, ha dichiarato che era solo una battuta ironica, ma non tutti la pensano così.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters