Nino Lettieri, ispirazione “vulcanica” [FOTO]

/

 

Delle volte ciò che cerchiamo è proprio sotto i nostri occhi, e l’ultima collezione dello stilista si ispira proprio a Pompei, sede del suo atelier

 lettieri-1-mediumTessuti nobili come organza, chiffon, gazar, mikado, tulle e leggera pelle ecologica danno vita a 30 proposte che strizzano l’occhio agli anni ’50 e ’60,  nella linea, ma puntano su una palette cromatica di soli tre colori: nero, bianco e verde smeraldo. Per il giorno Lettieri propone giacche lunghe taglio kimono, in mikado e organza, stampate con figure geometriche disegnate dallo stesso stilista. Si portano su pantaloni a fuso oppure su hot pants che nella versione sera sono ricamati con piccoli jais. Per il cocktail ci sono le gonne a pieghe di chiffon, organza e tulle e i corpetti con scollature vertiginose ricamate con cristalli neri nei dominanti della collezione. Ai piedi ballerine in morbida nappa oppure sandali infradito legati alla caviglia da sottilissimi lacci di pelle. Per la sera sfilano abiti lunghi e voluminosi, in organza traforata a laser con ricami di paillettes e stampe geometriche. La sposa orgogliosa, si muove in abiti a gonna larga. Gli abiti realizzati con tripla organza traforata a laser e ricamati con talismani di leggere paillettes.