Caterina Marino

Sabrina Persechino, tema: Esposizioni Universali [FOTO]

/

Sabrina Persechino, come Poiret, fluidifica l’architettura

AltaRomaAltaModa: Sabrina PersechinoDa attento architetto, non poteva, in vista EXPO, non pensare alla radice storica delle Esposizioni Universali, così la sua collezione si ispira alle Fiere, a cominciare dal Crystal Palace, voluto dal Principe Albert, per ospitare la prima Esposizione Universale, la Great Exhibition, del 1851. Le moderne strutture metalliche prendevano spunto da una specie di ninfea, la Victoria Amazonica, che era bianca solo per una notte, diventando poi rosa, nascono così gli abiti rosa ninfea e chartreuse, con garzare di seta la cui trasparenza e’ interrotta dalla stampa opaca che, a fil di ferro, percorre il prospetto della facciata principale dell’edificio. La forma piramidale della Torre Eiffelsi traduce negli abiti morbidi in plisse’ soleil. Il ferro forgiato eretto a forma di croce (base che supporta la Torre Eiffel) viene reinterpretato negli outfit in pelle, appositamente laserata a rombi reticolari e applicata a chiffon. Le paillettes riproducono lo scintillio delle 20.000 lampadine che illuminano la torre. A Palazzo Italia, ispirato a una “foresta urbana” sono dedicati gli intrecci di rami dei corpetti e i capi spalla in mikado di seta, mentre i colli vengono avvolti dalle sottili fasce di pelle intarsiata. Le bellissime acconciature sono di Sergio Valente.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters