Rita Caridi

Sesso, Cinquanta sfumature di grigio e l’industria dei sex toys

Sesso, Cinquanta sfumature di grigio e l’industria dei sex toys

Manca ormai pochissimo all’uscita nelle sale cinematografiche dell’attesissimo film “Cinquanta sfumature di grigio”

collectionCon l’avvicinarsi dell’uscita nelle sale cinematografiche del film “Cinquanta sfumature di grigio” sale la febbre da merchandising. Sono soprattutto i pornoshop ad attendere un boom di vendite dopo l’uscita del film. L’industria dei sex toys spera che, una volta visto il film, donne e uomini abbiano voglia di provare esperienze nuove, o di riprovare sensazioni che non provavano ormai da tempo. Bende, manette, maschere e frustini sono già stati riconfezionati col brand del film, ma non solo, candele per massaggi, oli da bagno e anche un “vibratore anello d’amore”. “Per la nostra industria è un grande momento, forse il più importante della storia“, ha commentato con il New York Times Claire Cavanah, co-fondatrice di Babeland, una catena di “giocattoli per adulti. Già nel 2013 il successo della trilogia aveva provocato un aumento del 7,5 per cento in prodotti a sfondo sessuale: “Ci aveva colto impreparati. Siamo molto meglio attrezzati per il film“, ha detto la Cavanah.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters