Valentina Ferrandello

Profumo: come e quando indossarlo ed i segreti per scegliere quello giusto

Profumo: come e quando indossarlo ed i segreti per scegliere quello giusto

Il profumo è un elemento essenziale della quotidianità di ogni donna: non deve mancare mai ma allo stesso tempo deve essere scelto con intelligenza e deve essere indossato correttamente. Ecco una breve guida per capire come scegliere quello giusto fra tanti e come e quando indossarlo per essere sempre chic

marilyn-monroe-chanel-no-5Il profumo è un elemento essenziale che non deve mai mancare nell’outfit quotidiano di una donna, al pari di un indumento come la lingerie  quindi necessario per presentarsi  a qualunque appuntamento, anche  se si tratta di recarsi solo a lavoro o semplicemente per andare a fare la spesa. Il profumo infatti è qualcosa di più che un elemento che arricchisce la mise di una persona:  dice qualcosa della sua personalità. Proprio per questo è necessario sceglierlo ed indossarlo nel miglior modo, senza cadere in banali errori. Spesso il profumo è uno dei regali più gettonati da fare: quante volte si ricevono in regalo profumi? Da parenti, amici stretti ed anche semplici conoscenti, che si “azzardano” a scegliere una fragranza pensando che sia adatta alla persona a cui lo regalano, o peggio, pensando “tanto uno vale l’altro”. Nulla di più sbagliato.

Miss-Dior-Eau-Fraiche-la-nuova-fragranza-2012La scelta del profumo da indossare non è da sottovalutare, perché dipende dalla personalità di chi lo indossa, dai suoi gusti, ma anche da caratteristiche più “fisiche”, ovvero la tendenza del proprio olfatto ( cioè come ognuno recepisce la gradevolezza di un odore). Procediamo con ordine e facciamo chiarezza sui vari punti.

Innanzitutto come scegliere il profumo che fa al proprio caso. Il profumo non deve essere scelto in base alle mode ed alle novità del momento, seppur questo oggi giorno diventa un fattore essenziale che influenza la propria scelta d’ acquisto dato che vengono propinati giornalmente tantissime nuove fragranze in tv e sul web, con spot peraltro molto accattivanti e che si fanno notare. Per cui, è facile cadere nella trappola del marketing e scegliere una fragranza solo perché è quella di tendenza.

profumo-versace-versense-eau-de-toiletteMa, una scelta basata solo su questo è un errore: se il profumo, nonostante sia il più popolare, non piacerà  non lo si metterà comunque mai perché alla persona stessa darà fastidio sentire quella fragranza sui propri vestiti e sulla propria pelle  e dunque si sarà spesa una fortuna ( visto che non sono proprio regalati anzi, il contrario),  per poi abbandonare la bottiglietta in qualche mensola. Invece, il fattore essenziale su cui basare la propria scelta d’acquisto è sempre e solo il proprio gusto personale: quando si è in boutique, davanti ad una carrellata di fragranze diverse non bisogna confondersi. Innanzitutto  bisognerà fare mente locale dei profumi già acquistati in passato e che si utilizzano quotidianamente e comunicarli alla vendeuse. Perché la storia delle fragranze già scelte perchè ci si è trovati bene, suggerisce molto sui gusti e sulla tendenza olfattiva di una persona.

signorina-salvatore-ferragamo-profumo-donnaLa commessa infatti, se è preparata, sulla base delle fragranze che le vengono comunicate capirà la tendenza del gusto del cliente e dunque andrà a proporre quel profumo che si declina più o meno sulla stessa base e natura di quelli già utilizzati. Perché tutti i profumi scelti da una persona sono legati da un filo sottile che li accomuna, ossia la tendenza olfattiva di ogni persona (a meno che non si voglia optare per una scelta drastica ed andare contro i propri gusti). Una volta individuata la propria vena olfattiva che guida al giusto acquisto, altro aspetto importante è quale profumo scegliere in base all’occasione. Anche questo punto diventa cruciale, perchè ogni fragranza ha un certo spessore, adatto ad eventi molto diversi fra loro: ad esempio per andare in palestra o per fare jogging di sicuro non si dovrà optare per un eau de parfum, che predilige una composizione più pesante, sempre molto marcata ma si dovrà indossare un eau de toilette  che di base è sempre molto più frizzante, leggera e fresca adatto appunto alle situazioni sportive.

Profumo-Donna-The-One-Lace-DolceGabbana-Scarlett-Johansson-2510114Così come è fondamentale scegliere il profumo da indossare in base alla stagione: eau de parfum nelle stagioni autunnali ed invernali che è più persistente e strong, eau de toilette per le calde giornate primaverili ed estive. Nelle stagioni più calde infatti l’ abbigliamento è più leggero e ci si scopre di più la pelle, quindi anche se la fragranza è più leggera si sentirà comunque ben distintamente e si espanderà nell’aria,  cosa magari più difficile in inverno quando si indossano cappotti e sciarpe che tendono a “coprire” la fragranza e quindi è necessario che la stessa sia molto più persistente. Altro aspetto essenziale è il tempo necessario che serve per acquistare il giusto profumo. Spesso, una volta che si prova un profumo in boutique, se è di proprio gradimento, si tende ad acquistarlo subito, nei momenti successivi alla prima vaporizzazione di prova.

Profumo-Gucci-PremiereNulla di più sbagliato. Infatti, i primi minuti danno modo di odorare la fragranza di testa ma per chi non lo sapesse, il profumo con il passare del tempo tende a mutare una volta spruzzato sulla pelle: nei primi minuti si sente la fragranza di testa, successivamente quella di cuore ed infine dopo due o tre ore quella di fondo, che cambiano fra di loro. Quindi, per capire davvero se un profumo piace o meno è fondamentale sentire entrambe le tre note ed  tornare eventualmente in un secondo momento in negozio per acquistare il profumo solo dopo averne studiato tutte le declinazioni ed l’effetto che hanno sulla propria pelle. Ed infine quando applicarlo e come. Le nostre mamme e nonne ci hanno insegnato che il profumo va spruzzato nel collo e poi nell’interno dei polsi per poi sfregarli fra di loro. Errore molto banale che si commette quasi sempre. Innanzitutto i punti fondamentali sono quelli in cui circola maggiormente il sangue ovvero dietro l’orecchio (e non proprio sul collo), nell’incavo del gomito e si, all’interno del polso ma non bisogna mai sfregare dopo averlo vaporizzato, perché lo sfregamento non fa che rompere le molecole della fragranza alterandone la sua natura e dunque la scala olfattiva di testa, cuore  e fondo non si manterrà originale.  Inoltre, sarebbe opportuno che dopo aver spruzzato il profumo in questi punti chiave, si vaporizzi del profumo sopra la testa così che le goccioline microscopiche possano dolcemente cadere sul corpo in modo sparso e generale.



Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters