Caterina Marino

Stasi condannato, è stato lui ad uccidere Chiara Poggi ecco perchè

Stasi condannato, è stato lui ad uccidere Chiara Poggi ecco perchè

I giudici lo condannano Alberto Stasi, è stato lui ad uccidere la fidanzata, ma il movente rimane incognito

LaPresse

LaPresse

La Corte d’assise  d’appello condanna Alberto Stasi a scontare 16 anni di carcere per avere ucciso la fidanzata Chiara Poggi, nella sua villa di Garlasco la mattina del 13 agosto del 2007. Ironia della sorte a dimostrare la colpevolezza del giovane è proprio il fatto che lui non abbia lasciato traccia. Ad inchiodare il giovane è la nuova perizia fatta sui gradini di casa della ragazza. Alberto sarebbe entrato in casa e avrebbe trovato la ragazza stesa a terra e quindi chiamato il 118 senza neanche avvicinarsi al corpo e quindi senza sporcarsi.”Indubbie incongruenze e illogicità, confermato che l’imputato possedesse anche scarpe della medesima marca e della medesima taglia usata dall’aggressore”. Ma è impensabile che Stasi non si sia sporcato le scarpe, e che quindi non abbia riportato tracce nè sul tappetino che sui gradini di casa della ragazza, essendo stato in quel luogo. “I risultati della perizia escludono il passaggio di Stasi dal luogo del delitto nei termini da lui forniti” dice la Corte,  la ragazza è stata uccisa da qualcuno che lei conosceva,”Chiara non si è difesa e non ha reagito affatto, un rapporto di intimità scatenante una emotività. La dinamica dell’aggressione dimostra come Chiara non abbia neppure avuto il tempo di reagire, dato che pesa come un macigno sulla persona con cui era in maggiore e quotidiana intimità”. Il giudice Bellerio, dice inoltre che l’alibi del ragazzo non è incompatibile con l’ora del decesso. Ma nonostante sia stata accertata la colpevolezza dell’imputato, del movente ancora non se ne sa nulla, probabilmente Chiara era diventata scomoda per i progetti ambiziosi del bocconiano, oppure c’era qualcosa sotto circa le manie pornografiche del giovane.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters