Rita Caridi

Futon: i vantaggi del materasso giapponese

Futon: i vantaggi del materasso giapponese

Futon: tutto sul materasso giapponese che spopola sempre più. Dettagli e vantaggi

Lo stile di vita orientale è entrato ormai nell’immaginario collettivo di tutte le popolazioni oltre che nei gusti degli italiani che sempre più frequentemente scelgono le sue soluzioni per l’arredamento. Il futon è uno degli elementi che piace più di ogni altro perché rappresenta una scelta minimal e perché trasmette quel sapore zen, affascinante e avvolgente.

Il tradizionale materasso giapponese non è sostenuto da una struttura, ma viene appoggiato direttamente a terra, anche se questo non è il suo unico utilizzo. Il futon è versatile perché può essere utilizzato come materasso sopra un letto o un divano e come spazio gioco per i bambini.

La sua particolare composizione con materiali naturali garantisce comfort e leggerezza purché si scelgano prodotti di qualità. La cultura bio nel mondo occidentale ha permesso l’ingresso dei futon giapponesi nel bio arredamento, in particolare di quelli che rispettano la composizione tradizionale fatta di materie naturali come cotone, cotone biologico e lana.

Scegliere prodotti che sappiano unire il sapore della tradizione con le tecnologie più avanzate come quelli proposti da Viverezen, tradizionali o riadattati alle esigenze occidentali, permette di vivere un’esperienza altamente confortevole e rilassante, nel più totale rispetto della cultura orientale.

Tipologie di futon

Chi crede che di futon giapponesi esista una sola tipologia si sbaglia. La realtà si è trasformata e dalla loro realizzazione da parte dei samurai più di 2500 anni fa di strada ne è stata fatta molta. Oggi si possono scegliere materassi japan di molti tipi, da quelli tradizionali di 8 cm a quelli più spessi da 14-20 cm e quelli ergonomici con inserti in lattice e in cocco.

Tutto dipende dalle nostre esigenze e gusti, perché il futon è anche una scelta di design oltre che di comodità. Scegliere questa soluzione significa seguire quelle che sono le linee dell’arredamento orientale basato su elementi minimal e totalmente zen.

Ma quando si parla di futon non si possono escludere le varianti utilizzate per motivi diversi dal riposo. Si tratta di materassi giapponesi per gli operatori di shiatsu trasportabili o professionali, quelli per lo yoga, quelli utilizzati come puff per rendere l’arredamento della casa originale.

Indipendentemente da come viene impiegato è importante che si scelga un prodotto made in Italy, realizzato in cotone 100% naturale o cotone bio certificato in modo che sia confortevole e durevole nel tempo.

Curiosità orientali

Sembra che i materassi giapponesi siano stati costruiti dagli antichi samurai 2500 anni fa. Con il passare del tempo il futon (che letteralmente significa materasso arrotolato) è diventato funzionale per le abitazioni giapponesi che erano molto piccole e che quindi trovavano estremamente comoda la soluzione di tenerlo arrotolato in un armadio per poi posizionarlo la sera sul pavimento.

Ed è proprio per la sua comodità che il futon in Giappone ha resistito con tenacia al passare dei millenni ed è per questo che la cultura occidentale, nonostante le numerose altre soluzioni che il mercato ha proposto e continua a proporre, la considera una scelta perfetta per il proprio arredamento.

 


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters