Rita Caridi

Le lenti per la luce blu: come proteggere gli occhi

Le lenti per la luce blu: come proteggere gli occhi

Le lenti per la luce blu: tutto ciò che c’è da sapere sulla protezione degli occhi

La luce del sole, quella che quotidianamente colpisce noi e i nostro occhi, può essere scomposta in varie frazioni. Come tutti ben sanno alla nostra pelle e ai nostri occhi non fa bene ricevere grandi quantità di luce solare diretta, per questo motivo utilizziamo apposite creme solari quando esponiamo la pelle al sole. Per gli occhi abbiamo a disposizione gli occhiali da sole, da utilizzare quando si sta all’aperto. Anche quando trascorriamo del tempo in casa però la luce può risultare nociva. Stiamo parlando della luce blu-viola prodotta dagli schermi televisivi, dalle lampade a LED, dai display dei dispositivi elettronici.

Proteggersi dalla luce blu
Anche nella luce solare è presente una piccola percentuale di luce blu, buona parte della quale viene filtrata dai nostri occhi. Una certa quantità di luce blu però raggiunge ogni giorno la nostra cornea e con il passare degli anni può provocare serie problematiche. In particolare proprio questo tipo di luce è associato all’insorgenza di alcune patologie degenerative, che affliggono soprattutto i soggetti anziani. La problematica si verifica soprattutto per coloro che trascorrono molte ore di fronte a un monitor, anche guardano spesso la TV per tante ore di seguito o che devono rimanere in ambienti illuminati costantemente con luce a LED. Per tutte queste situazioni è possibile indossare occhiali per PC, con uno specifico filtro per la luce blu-viola.

Proteggere gli occhi
Chiunque può acquistare un paio di occhiali filtro per la luce blu. Sono infatti disponibili lenti correttive, per qualsiasi difetto visivo, ma anche lenti completamente prive di correzione, con la sola protezione dalla luce nociva. Questi occhiali si possono indossare per l’intera giornata, o anche solo quando ci si sofferma di fronte a un monitor. Pensiamo ad esempio a chi lavora in un ufficio, a chi opera nel campo dell’informatica, ai progettisti che devono ogni giorno utilizzare un computer. Per tutti questi soggetti l’uso di occhiali con lenti protettive può limitare l’insorgenza di patologie in futuro.

La problematica al giorno d’oggi
Se in passato le lenti protettive appositamente studiate per limitare la luce blu-viola che colpisce gli occhi erano consigliate solo per soggetti particolari, oggi la problematica è sempre più diffusa. Sono ormai infatti la maggior parte coloro che quotidianamente trascorrono varie ore di fronte al monitor di un computer, allo schermo della TV, ad osservare il display di uno smartphone. Tutti questi dispositivi producono luce blu, i cui effetti tendono ad accumularsi nel tempo. Gli occhiali protettivi sono quindi utili per tutti, non solo per chi usa regolarmente un computer nel corso delle proprie giornate lavorative.

La salute degli occhi
Per fare in modo che i nostri occhi rimangano in salute a lungo i mezzi di protezione esistono e sono efficaci, ma vanno usati regolarmente. A partire dai bambini piccoli, ai quali è consigliabile far indossare gli occhiali da sole ogni volta che si esce. Per limitare i problemi dati dalla luce blu è importante anche mantenersi ad almeno 50-60 cm dagli schermi dei dispositivi che la emettono, oltre a riposare lo sguardo per almeno 5 minuti ogni ora.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters