Ilaria Calabrò

Shopping online e carte prepagate: come scegliere le migliori?

Shopping online e carte prepagate: come scegliere le migliori?

Negli ultimi anni si è avuto un aumento esponenziale degli acquisti online

Questo perché sono sempre di più i negozi che investono negli e-commerce, dando la possibilità ai clienti di acquistare comodamente da casa e da quasi ogni angolo del mondo. Acquistare online è, infatti, molto apprezzato dagli utenti in quanto si evitano delle file lunghe nei negozi e si ha, nella maggior parte dei casi, la possibilità di reso e cambio gratuito. Soprattutto in questa prima parte del 2020, acquistare online ci ha letteralmente salvato la vita nel periodo di lockdown. Tuttora è un’ottima alternativa per chi ancora non ama attendere e/o spostarsi. Se molti sono i vantaggi del mondo dell’online, ci sono aspetti meno piacevoli da considerare: quale metodo di pagamento utilizzare per questo tipo di acquisti? Qual è il livello di sicurezza relativo ai pagamenti online? Utilizzare o meno la carta di credito o di debito? E se scegliessi una carta prepagata? Queste (e molte altre) sono le domande che affollano la mente del cliente nel momento in cui decide di fiondarsi sugli e-commerce. E sono tutte comprensibili: si sente molto spesso parlare di tentativi di phishing e non ci si sente completamente sicuri nell’utilizzare una carta direttamente collegata al conto bancario. Per questo motivo scegliere di attivare e utilizzare una carta prepagata potrebbe essere una soluzione valida e non soltanto per gli acquisti online! Vediamo insieme cosa considerare per scegliere le migliori carte prepagate attualmente presenti sul mercato.

Perché scegliere una carta prepagata?

Utilizzare una carta prepagata potrebbe prevenire degli spiacevoli inconvenienti e attimi di pura paura: bypassando il collegamento diretto tra l’acquisto online e il conto corrente bancario, si utilizza esclusivamente il credito disponibile sulla carta. Inoltre, molto spesso deve essere inserito un codice di verifica che arriva direttamente all’utente o un OTP generato dall’app della banca presente sullo smartphone associato al conto. In questo modo si va a ridurre drasticamente le possibilità di furto da parte di terzi durante l’operazione. Ma una carta prepagata è consigliata esclusivamente a chi vuole acquistare online? La risposta è no: anche in molte altre occasioni una prepagata può salvarci la vita.

Innanzitutto, essendo associate al circuito Visa o Mastercard, sono accettate ovunque e, soprattutto all’estero, possono essere facilmente utilizzate per saldare spese diverse o per prelevare contanti comodamente da un qualsiasi ATM. Poi, i costi di gestione sono solitamente inferiori a quelli di un conto tradizionale e in alcuni casi si può richiedere una prepagata con IBAN che ci permette di effettuare anche operazioni più complesse. Ovviamente le carte prepagate presentano alcuni svantaggi: sicuramente hanno un plafond limitato e anche il limite giornaliero di prelievo non è elevato, il che potrebbe essere un neo per chi è abituato a spendere con un minimo di libertà in più.

Come scegliere la propria carta prepagata?

Partiamo da una regola molto semplice: non esiste una carta prepagata che sia la migliore in assoluto. La scelta dipende dall’utilizzo che ne farà il cliente e dalle sue necessità. Capire quali siano le migliori carte prepagate è possibile utilizzando un servizio di comparazione, per esempio quello proposto da Facile.it. In questo modo sarà possibile individuare le offerte più convenienti e, soprattutto, quelle che fanno al nostro caso. Nel momento in cui si comparano le diverse carte prepagate dobbiamo tener ben presenti: le spese di attivazione, il canone annuo, le spese di gestione e le eventuali limitazioni collegate al plafond. Confrontando questi parametri si riuscirà sicuramente a trovare la prepagata che sposa ogni nostra esigenza!


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

PARTNER MeteoWeb | CalcioWeb | Mitindo | SportFair | eSporters